Pesaro, svaligiata la pasticceria:
«Ma i ladri avevano chiavi e codici»

Svaligiata la pasticceria:
«Ma i ladri avevano le chiavi
e i codici dell'antifurto»
PESARO - Nella notte tra giovedì e venerdì un’altra razzia è avvenuta alla caffetteria-pasticceria Pandora, in via Del Carso, nella zona della Tombaccia. I malviventi sono entrati dal retro del locale, e una volta all’interno si sono diretti al bancone, cercando tra i fondo cassa, e sottraendo circa 500 euro. La stessa mano dei precedenti? Forse, ma non è detto, perchè il gestore del Pandora ha riscontrato delle anomalie. Ci sarebbe qualcosa di anomalo in questo furto. «La società di vigilanza che di notte controlla questa zona, ha segnalato il disinnesco del sistema di allarme a mezzanotte e 37 minuti. Ma nessuno di noi a quell’ora era ancora qua». Per poter digitare il codice di interruzione dell’allarme prima che suoni è necessario entrare dalla porta senza forzarla. «Credo che chi abbia commesso il furto - commenta il titolare del Pandora - avesse con sé le chiavi dell’accesso retrostante, con le quali ha aperto la porta, per poi disinnescare l’allarme, conoscendo il codice. Inoltre, i soldi sono stati sottratti da due fondocassa diversi, i ladri dunque sapevano bene dove andare a cercare, e non hanno toccato altro dentro il locale».
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sabato 13 Ottobre 2018, 10:09 - Ultimo aggiornamento: 13-10-2018 10:09

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO