Pesaro stregata dal Royal Clipper: arriva il veliero luxury per danarosi crocieristi

Il maestoso veliero
Il maestoso veliero
di Letizia Francesconi
3 Minuti di Lettura
Venerdì 8 Luglio 2022, 02:40

PESARO Un po’ pirati dei Caraibi, tanta favola, molta magia. Tutti con gli occhi puntati ieri mattina al porto, verso il largo, indicando la rada di fronte alla darsena, stupiti nel vedere avvicinarsi in tutta la sua maestosità il veliero Royal Clipper, la barca a vela più grande del mondo con i suoi cinque alberi, 130 metri di lunghezza e 16 di larghezza.

Un passaggio eccezionale ma per le dimensioni e i bassi fondali il veliero non è riuscito ad avvicinarsi quanto basta per far sbarcare i turisti, esteri e facoltosi, trasportati poi al molo con un tender. Una grande soddisfazione per la compagnia Goro Tours di Paolo Gorini. Dall’approdo alla ripartenza, è stato un susseguirsi di messaggi di ringraziamento e apprezzamento da parte dei turisti in gran parte americani e britannici, racconta Gorini, che tanto hanno apprezzato il tour per la città e le visite guidate. Il veliero: «È la prima volta che un’imbarcazione così grande, soprattutto a vela e approda nelle nostre acque – spiega Gorini – il primo vero segnale di ripartenza delle crociere di lusso, dopo due anni. Siamo riusciti dopo mesi di lavori ad agganciare il contatto dell’armatore del Royal Clipper, organizzando con ltri tour operator visite guidate. Tanto lavoro e impegno ripagato, soprattutto se consideriamo che per approdi di navi da crociera, il 2019 è stato un anno fortunato per Pesaro e la compagnia, poi la pandemia ha cancellato tutto e ora siamo ripartiti da zero con nuove sinergie e contatti da costruire, fiduciosi che il nostro porto possa diventare più accogliente e pienamente funzionale». Le dimensioni: alla vista del veliero, sui social si è scatenato il tam tam sulla sua imponenza e la bellezza. Diamo i numeri: il Royal Clipper ha una superficie velica di oltre 5 mila metri quadrati ed è la più grande imbarcazione a vele quadre in attività, naviga da Venezia per raggiungere la Grecia e le sue isole Malta e Cipro. «Per la sua lunghezza e il suo pescaggio di oltre 5 metri, è troppo grande per entrare in porto, mantenendosi per questo come prevede il piano operativo di Capitaneria e Autorità di Sistema a un miglio e mezzo dalla costa – prosegue Gorini – E’ attraccato in rada con 200 facoltosi passeggeri soprattutto americani per il 70%. Alcuni hanno partecipato ad una escursione guidata a San Marino mentre oltre 100 hanno visitato Pesaro. La sosta a Pesaro fa parte dell’itinerario di una crociera partita da Venezia, che ha toccato alcuni porti croati, il Montenegro e Pesaro. Nel pomeriggio è ripartita per Venezia. Tutte le operazioni di assistenza ai passeggeri ed i contatti con i vari enti per conto della nave sono stati curati dalla nostra compagnia. E lavoriamo perché il Royal Clipper, ritorni presto».
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA