Violento litigio con la ex, scaglia un water e un pc dal terrazzo: arrestato giovane stalker

Mercoledì 2 Giugno 2021
Pesaro, violento litigio con la ex, scaglia un water e un pc dal terrazzo: arrestato giovane stalker

PESARO - Atti persecutori nei confronti della ex, giovane arrestato a Borgo Santa Maria. Si tratta di un ragazzo già finito alle cronache per il rapporto turbolento con la ragazza. I dettagli ancora non si conoscono, in attesa della convalida dell’arresto prevista nella giornata di domani. Il giovane è in carcere a Villa Fastiggi. Quanto al fatto l’intervento delle forze dell’ordine è avvenuto dopo che i vicini avevano dato l’allarme. Un fatto che inizia da lontano. Il ragazzo di 26 anni a fine novembre del 2019 aveva avuto un litigio furibondo con la ex e il padre di lei. 

 

Water dal terrazzo

Secondo la versione della giovane lui aveva scagliato un water dal terrazzo, assieme a un pc appena saputo che la ragazza voleva troncare il rapporto. Poi era intervenuto il padre di lei e il ragazzo lo aveva aggredito con un coccio del water. Opposta la versione del ragazzo che aveva deciso di lasciare le cose della ex in un paio di sacchi fuori dalla porta. Lei avrebbe reagito entrando in casa spaccando tutto. Non solo, lei avrebbe lanciato dal balcone in strada un computer e il water in disuso contro il ragazzo. 

I precedenti

Quando arrivò il padre della fidanzata prima avrebbe ricevuto dei pugni, poi li avrebbe restituiti spaccando anche il parabrezza dell’auto del “suocero” e il lunotto posteriore. Il ragazzo aveva ammesso che, in preda all’ira, aveva preso da terra un coccio del water spaccato e con questo ha ferito al collo il padre della ragazza. Da qui uno scambio di querele reciproche per lesioni. 

Il patteggiamento

Il giovane aveva anche patteggiato una condanna per droga nel dicembre del 2020. Da un normale controllo in via del Campo Sportivo a Pesaro, gli agenti della squadra volante avevano fermato l’auto del 26enne. Con lui a bordo c’era una ragazza. Gli hanno chiesto i documenti, ma quando ha aperto il finestrino i poliziotti hanno subito sentito l’odore di marijuana. Così era scattato il controllo approfondito all’auto e sono stati trovati due involucri di droga, 33 grammi di marijuana, 3 di hashish e un bilancino. 

I controlli

A casa anche il bilancino di precisione. Il giovane aveva patteggiato a 6 mesi e 900 euro di multa, pena sospesa. Tra i precedenti anche un’invasione abusiva di un edificio.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA