Cocaina per i professionisti con consegne mordi e fuggi: più di tre anni a pusher e grossista

Mercoledì 14 Aprile 2021 di Luigi Benelli
Pesaro, cocaina per i professionisti con consegne mordi e fuggi: più di tre anni a pusher e grossista

PESARO -  Un appostamento davanti al locale di un professionista pesarese in ambito sanitario. Il presunto scambio di sostanze stupefacenti ed ecco scoperto un giro di droga che coinvolge in particolare due persone: grossista e pusher per oltre 800 grammi di marijuana e 200 di cocaina. Un giro iniziato un anno e mezzo prima e che ha portato a scoprire una rete di approvvigionamento nel pesarese e nel fanese.

 

La ricostruzione

Il fatto risale allo scorso ottobre e ieri, davanti al Gup due imputati hanno patteggiato la pena. Una indagine che avrebbe permesso di accertare scambi di sostanze tra un 55enne di Montefelcino e un 38enne pesarese. A fine ottobre i carabinieri, seguendo il sospettato pusher, si sono appostati all’esterno di un locale della zona mare. Qui il 55enne avrebbe consegnato poco meno di 2 grammi di cocaina. I carabinieri, dopo l’ispezione ne hanno trovati altri 5 ricevuti nei giorni prima. Questo è lo snodo dell’indagine che ha portato a chiudere il cerchio su diversi passaggi di droga che avevano come protagonista il 55enne e a ricostruire i suoi movimenti. Secondo l’inchiesta l’uomo aveva ceduto a un operaio 38enne pesarese 800 grammi di marijuana per un equivalente di oltre 900 dosi e 194 grammi di cocaina. Motivo per cui era scattato l’arresto lo scorso autunno. Dalle testimonianze e risultanze investigative sarebbe emerso un traffico piuttosto cospicuo iniziato nel dicembre 2018. Secondo l’accusa il 55enne avrebbe ceduto al pesarese cocaina al prezzo di 65 euro al grammo, inizialmente in quantità di 10/20 grammi al mese fino ad arrivare a quantità di 150 grammi al mese, una crescita costante per un giro di oltre 9000 euro al mese. Stupefacente destinato, secondo gli investigatori, al mercato pesarese e fanese. Un giro abbastanza importante, stroncato. Le perquisizioni a Montefelcino, a casa del 55enne, avevano dato esito positivo: sono stati trovati 190 grammi di cocaina e circa 6 kg di marijuana. Nel piccolo borgo dell’entroterra fanese i carabinieri avevano trovato anche 210 grammi di cocaina addirittura in una grotta sotto al piano terra di un locale del 55enne. L’inchiesta ha documentato anche un paio di cessioni da 5 grammi al professionista in ambito sanitario, prima delle festività di Natale e Pasqua al prezzo di 80 euro al grammo. Tra gli acquirenti anche un altro pesarese, trovato con 40 grammi di cocaina. Il 55enne, difeso dall’avvocato Francesco Coli, ieri ha patteggiato a 3 anni e 6 mesi, mentre il 38enne pesarese a 3 anni e 2 mesi.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA