Pesaro, sosta selvaggia e slalom tra i bagnanti: arriva il Tutor sulla Statale a Sottomonte

Venerdì 19 Giugno 2020 di Thomas Delbianco
Pesaro, sosta selvaggia e slalom tra i bagnanti: arriva il Tutor sulla Statale a Sottomonte

PESARO - Occhio alla velocità quest’estate sulla statale 16 a Sottomonte e lungo la Montelabbatese, sono in arrivo tutor e autovelox. Premessa: Sottomonte è un problema annoso con i mezzi che spesso fanno slalom tra i bagnanti e pigiano un po’ troppo sull’acceleratore. Ma a conti fatti risulta complicato elevate multe agli automobilisti che sfrecciano sotto l’Ardizio con la pattuglia dei vigili urbani sul posto che a quel punto diventa stanziale. 

LEGGI ANCHE:
Abusi sessuali su Pamela, inchiesta archiviata. Il Gip: «Il diritto di querela estinto con la morte»

Omicidio dell'ex maresciallo, le indagini a una svolta. Si cerca in un cimitero l'arma che ha ucciso Cianfrone


Ne è consapevole la Prefettura, che ha posto questa motivazione alla base della scelta di installare un tutor a Sottomonte: o più correttamente un dispositivo che assomiglia ai tutor in funzione in autostrada, ovvero un sistema che rileva la velocità media in un tratto senza intersezioni.
 
Verrà installato e attivato nel giro di poche settimane per monitorare la velocità dei mezzi tra Fosso Sejore e l’ingresso sud della città, un tratto rettilineo di diversi chilometri con il limite dei 70 km all’ora. Stessa tempistica per un autovelox sulla Montelabbatese, che viene installato in questo caso per frenare l’elevato numero di incidenti. Decisioni emerse al termine della riunione, presieduta dal Prefetto Vittorio Lapolla, che si è tenuta ieri mattina in videoconferenza con la presenza del comandante della polizia locale di Pesaro, dei rappresentanti dell’Anas Marche di Ancona e del dirigente della sezione della polizia stradale di Pesaro.
Il monitoraggio
Al centro dell’incontro, appunto, l’esame e l’approvazione dell’installazione di due dispositivi di controllo remoto, uno sulla statale 6, nel tratto compreso tra Fosso Seiore e l’ingresso del centro abitato di Pesaro, in zona Crista, l’altro sulla Montelabbatese, all’altezza dell’intersezione con via Trasimeno. «I tratti di strada esaminati risultano caratterizzati da elevato flusso veicolare - rileva la Prefettura - che, specialmente per quanto riguarda la statale 16, diventa caotico e pericoloso nel periodo estivo a causa della presenza di stabilimenti balneari e delle attività di ristorazione e turistiche e tale da non consentire, anche a causa della conformazione delle strade, la contestazione immediata delle violazioni. La circolazione sulla statale 746 (Montelabbatese, ndr), dal canto suo - continua la Prefettura - si connota per l’alto tasso di incidentalità a causa dell’elevata velocità dei veicoli». Al termine dell’incontro è stato espresso all’unanimità parere favorevole all’inserimento dei tratti stradali tra quelli nei quali è autorizzato «l’utilizzo delle apparecchiature di controllo remoto della velocità senza l’obbligo della contestazione immediata di eventuali violazioni». A Sottomonte, nel tratto tra la Crista e il Santa Marta è già scattato da inizio mese, subito dopo la riapertura delle spiagge post emergenza covid, il piano di sosta temporaneo per l’estate. Il parcheggio sotto l’Ardizio sarà accessibile domani e domenica, 27-28 giugno, tutti i giorni del mese di luglio ed agosto e nei giorni 5, 6, 12, 13 settembre dalle 9 alle 20.30. 
I limiti
Contestualmente all’emissione dell’ordinanza che, consente di sostare sul lato monte di strada delle Marche nel tratto compreso tra l’ex distributore ed il limite del centro abitato di Pesaro,è stata limitata la velocità massima di percorrenza nel tratto interessato a 30 km/h, al fine di arginare situazioni di potenziale pericolo. E’ tornato con apposite convenzioni l’utilizzo a parcheggio delle aree “Ex Cpa”, “Imprevisto” e Istituto Santa Marta, lato Ferrovia al fine di ridurre la sosta non regolare in prossimità degli accessi agli stabilimenti balneari.

© RIPRODUZIONE RISERVATA