Pesaro, sosta selvaggia e alta velocità: arriva il Tutor a Sottomonte. Autovelox sulla Montelabbatese

Giovedì 6 Agosto 2020 di Luigi Benelli
Pesaro, sosta selvaggia e alta velocità: arriva il Tutor a Sottomonte. Autovelox sulla Montelabbatese

PESARO - Si accendono il Tutor sulla statale 16 e l’autovelox sulla Montelabbatese. Operativi, pronti a elevare multe e agire come deterrente per la sicurezza stradale.

LEGGI ANCHE:
Macerata, stangata bollette ai terremotati: non solo gas e luce, in arrivo pure l'acqua

Nuova Salaria: quel buco nero in galleria. Ecco perché e chi blocca la grande opera del sisma


La Prefettura assieme alla polizia locale di Pesaro, i rappresentanti dell’Anas Marche di Ancona e al dirigente della sezione polizia stradale di Pesaro, ha approvato l’installazione di due dispositivi di controllo remoto della velocità. Il primo sarà a Sottomonte, ovvero nel tratto di statale Adriatica compreso tra la località Fosso Sejore e l’ingresso del centro abitato di Pesaro.
 
L’assessore alla Sicurezza Riccardo Pozzi spiega le tempistiche e le modalità di funzionamento. «Il Tutor sulla statale tra Fano e Pesaro sarà operativo da sabato prossimo, 8 agosto. Non farà una rilevazione istantanea della velocità ma agirà sulla velocità media in quel tratto di 4 chilometri. Si tratta di un segmento di strada in cui in questi ultimi mesi abbiamo potenziato l’illuminazione nei punti di attraversamento pedonale e adottato accorgimenti per poter garantire più sicurezza. È una strada pericolosa e il Tutor avrà la funzione di far rispettare i 50 km orari in estate e i 70 negli altri periodi dell’anno. Una velocità ridotta durante la bella stagione per via dei numerosi bagnanti che si riversano in spiaggia».
Moderare la velocità
Come tanti parcheggiano lateralmente restringendo la carreggiata, così come gli attraversamenti in notturna per raggiungere i locali in passato hanno portato a incidenti, vista la bassa luminosità di alcuni tratti. Sulla Montelabbatese all’altezza dell’intersezione con via Trasimeno, nella zona di Villa Ceccolini. verrà installato un autovelox. «Sarà operativo la prossima settimana - puntualizza Pozzi - dal weekend. In questo caso rileverà la velocità istantanea. L’obiettivo è poter avere più sicurezza nelle strade ad alta velocità e storicamente pericolose. Tantissimi cittadini ci chiedono un presidio e attenzione su questo tema, anche nel centro abitato». Un tema al centro dell’agenda perché il prefetto Vittorio Lapolla ha disposto servizi preventivi e di contrasto delle violazioni alle norme di comportamento nella guida lungo le principali direttrici stradali. Obiettivo contrastare la velocità, il mancato uso del casco e delle cinture di sicurezza, la guida in stato di ebbrezza alcoolica e sotto l’effetto di sostanze e l’utilizzo dei telefoni cellulari. Il tutto anche di notte. Controlli da remoto che proseguono sulle strade e zone sensibili della città. «Sono 103 le telecamere di videosorveglianza in funzione a Pesaro – chiude Riccardo Pozzi – di cui 14 con Targasystem in grado di rilevare auto senza assicurazione o peggio rubate. Abbiamo anche altre 11 telecamere in corrispondenza di scuole per il progetto scuole sicure. Sono in funzione anche 7 occhi elettronici al parco Miralfiore. Il prossimo obiettivo, come stabilito in Prefettura in una recente riunione, è potenziare i collegamenti con le telecamere di privati e negozi. L’obiettivo è avere una rete di controllo collegata e ampia per fare da deterrente ai reati e per aiutare le forze dell’ordine a rintracciare responsabili di furti, spaccio o vandalismi».

Ultimo aggiornamento: 09:20 © RIPRODUZIONE RISERVATA