Albergatori di Levante in affanno: il Santa Marta apre alla sosta riservata ai turisti

Sabato 17 Luglio 2021 di Letizia Francesconi
Albergatori di Levante in affanno: il Santa Marta apre alla sosta riservata ai turisti

PESARO - L’accordo fra Pesaro Parcheggi, Amministrazione comunale e Apa hotels, sottoscritto il 7 luglio scorso e formalizzato ieri, incassa l’ok unanime degli albergatori di Levante, dalle strutture a tre stelle fino ai quattro e cinque stelle del conte Marcucci Pinoli e di Nardo Filippetti. Apre così da oggi la nuova area a parcheggio all’interno dello spazio dell’alberghiero Santa Marta, riservata ai turisti che alloggiano negli hotel a sud di viale Trieste: l’Apa Hotels gestirà la disponibilità dei posti auto, grazie alla disponibilità della Provincia di Pesaro e Urbino e del dirigente scolastico dell’istituto Roberto Franca. 

 

Soddisfazione

«Un provvedimento questo che dà così risposta alle esigenze già note del comparto turistico alle prese con la carenza di stalli nella zona di Levante» osserva l’assessore con delega al Turismo, Daniele Vimini. Sosta riservata: sono 60 i posti riservati ai turisti in arrivo ospiti a Levante, aperti e fruibili - come richiesto dai titolari delle strutture ricettive - h24 e in uno spazio che sarà videosorvegliato contro danneggiamenti, vandalismi e a tutela della responsabilità civile e assicurativa degli stessi albergatori. L’area di sosta, con ingresso lungo strada della Marche, sulla statale 16, resterà aperta fino al prossimo 31 agosto. Questa concessione arrivata dall’Amministrazione comunale è la prima risposta concreta alle esigenze delle strutture di questa parte di lungomare, più volte al centro del pressing del presidente Apa, Fabrizio Oliva. «I posti riservati saranno a gestione diretta degli albergatori – entra nel merito Oliva – il che significa che dietro apposito contrassegno, saranno loro stessi a fornire i coupon e individuare l’esatto numero di posteggi da riservare hotel per hotel. Si dà così un po’ di respiro anche a questa zona di lungomare, penalizzata almeno in alcuni tratti, dalla mancanza di posti auto, spesso contribuendo ad acuire quel caos tipico dei weekend, dove specialmente il tratto terminale di Levante viene letteralmente invaso dalla sosta di auto e scooter di giovanissimi, a discapito invece delle esigenze delle strutture ricettive». 
Collaborazione
Soddisfatto anche il preside del Santa Marta Roberto Franca: «Continua la positiva collaborazione con il Comune di Pesaro. Quest’anno, quando ci è stato proposto di consentire il parcheggio anche ai turisti degli alberghi di Levante, non ci siamo tirati indietro. L’istituto Santa Marta è l’istituto del turismo, per noi è importante creare sinergie con gli albergatori e con tutte le associazioni di categoria. Perché è qui che si formano ed escono i futuri operatori altamente qualificati, fondamentali per rilanciare tutto il settore turistico». Gli albergatori, nelle more della convezione, dovranno versare all’Amministrazione una quota simbolica per l’utilizzo della sosta riservata. Più in generale i nuovi posteggi si aggiungono ai 200 posti complessivi su tutto il perimetro esterno del Santa Marta, dedicati ai fruitori delle spiagge (area a pagamento dalle 8 alle 20; per la prima ora 1 euro, per la seconda e terza 0,75 centesimi e per le successive 0,50 cento, oltre a una sosta minima di 30 minuti pari a 0,50 centesimi, tutti i giorni di luglio e agosto). 
I progetti
Il futuro: è lo stesso presidente Aspes-Pesaro Parcheggi Luca Pieri, a rilanciare guardando già alla stagione 2022 per un’area di sosta strutturata a beneficio di attività e residenti proprio del lungomare di Levante, dove la mancanza ad oggi di un vero parking si sente ormai da tempo. Accantonata l’ipotesi iniziale di un parcheggio interrato dal prossimo anno andrà studiato un progetto complessivo di miglioramento della viabilità e della vivibilità anche a Levante, dando una risposta alle diverse esigenze e non solo legate al turismo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA