Jersey addio: dopo tre anni di sperimentazione diventa fissa la rotatoria sulla Statale 16

Jersey addio: dopo tre anni di sperimentazione diventa fissa la rotatoria sulla Statale 16
Jersey addio: dopo tre anni di sperimentazione diventa fissa la rotatoria sulla Statale 16
di Thomas Delbianco
3 Minuti di Lettura
Mercoledì 29 Settembre 2021, 07:15

PESARO - Largo Tre Martiri, affidati gli incarichi progettuali per rendere la rotatoria definitiva. «Lavori in primavera» anticipa l’assessore Belloni. Il costo dell’intervento sarà di 400.000 euro. E’ un crocevia strategico della città, molto trafficato ogni giorno, punto di cerniera nei collegamenti nord e sud, ma anche per raggiungere quartieri limitrofi, lungo la Statale 16.

A largo Tre Martiri, in Soria, da quasi tre anni è in azione una rotonda sperimentale, che, insieme all’altro svincolo provvisorio all’incrocio con via Milano, ha modificato la viabilità di tutta quella zona. Era febbraio 2019 quando il Comune aprì la rotatoria sulla statale 16 in una zona nevralgica per la viabilità cittadina. Un rondò annunciato come sperimentale e all’inizio non mancarono dei correttivi. 

La determina

Nel tempo si era deciso di rendere la rotonda definitiva. Ma ci si era fermati agli annunci. Ora c’è un passo in avanti decisivo per sostituire tutti i new jersey presenti a regolare la viabilità, con strutture permanenti, come si legge dalla determina. E a, occhio e croce, tutto si concretizzerà a distanza di tre anni dalla fase sperimentale. Il Servizio Lavori Pubblici ha pubblicato gli atti con l’affidamento dell’incarico professionale per realizzare il progetto di fattibilità tecnico-economica e a seguire quello definitivo ed esecutivo. «Affidato l’incarico, l’operazione martedì andrà in giunta - anticipa l’assessore alla Manutenzione e Viabilità Enzo Belloni - Una volta preparato l’esecutivo, si potrà andare in gara, indicativamente entro fine anno. Considerando che parliamo di lavori stradali, non possiamo farli in pieno inverno, per questo stimiamo di aprire il cantiere nella prossima primavera, compatibilmente con le condizioni atmosferiche». Le risorse per la rotatoria definitiva di Largo Tre Martiri erano state stanziate con la variazione al Piano delle opere approvata ad aprile. Il costo è di 400.000 euro, da finanziare tramite alienazioni. Tra le rotatorie rese definitive negli ultimi anni, dopo una prima fase di sperimentazione, ci sono via Ponchielli-via Solferino, via Gagarin-via San Marino, via Mameli-via Del Monaco-Via Belvedere, Largo Madonna di Loreto, Borgo Santa Maria.

Fisse e provvisorie

Ancora provvisorie, invece, le tre rotonde di Cattabrighe, quella tra via Milano e la Statale, e le due su Strada Montefeltro all’incrocio con strada di Case Bruciate e via Selva Grossa. Tra gli interventi in programma, anche rotatorie ex novo, come quella prevista in via Fratti all’incrocio con via Madonna di Loreto, il punto più pericoloso della strada di collegamento tra Muraglia e Pantano, teatro in più occasioni di incidenti stradali. Così come per Largo Tre Martiri, l’inizio lavori è previsto per la primavera 2022. Rotonda inserita nel piano di riqualificazione varia della zona. Lungo via Fratti in queste settimane c’è un senso unico alternato regolato con semaforo, per la presenza del cantiere di Marche Multiservizi all’interno del quale sono in corso i lavori per i sottoservizi. Seguirà nel 2022, l’intervento per ridurre il pericolo legato alla velocità: gli automobilisti, per le caratteristiche del percorso, tendono a pigiare il piede sull’acceleratore, e a fianco, oltre la linea continua, su entrambi i lati, passano di frequente persone a piedi, altri in bici, mamme con i passeggini, ragazzini da soli o insieme ai genitori. Via Fratti è un rettilineo senza interruzioni, ed è anche per questo che proprio all’incrocio con via Madonna di Loreto verrà realizzata la rotatoria. Le risorse, per un’operazione legata al primo stralcio da 500.000 euro, arriveranno da 180 mila euro di contributo regionale, e 320.000 euro di contributo richiesto al credito sportivo Coni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA