Anche Pesaro "smoking free": in arrivo
il divieto per le sigarette in spiaggia

Anche Pesaro "smoking free"
In arrivo ​il divieto
per le sigarette in spiaggia
PESARO - Una boccata di fumo a riva, o con i piedi a mollo nell’acqua, facendo quattro chiacchiere con gli amici. E magari finita la sigaretta, il mozzicone spento sotto la sabbia, per il quale ci potrebbero volere fino a 12 anni per decomporlo. Tutto questo sta per finire anche a Pesaro. La notizia non è ancora ufficiale, ma l’indiscrezione trapelata ieri dal Palazzo, è supportata da un’ordinanza praticamente già pronta, sulla quale manca solo la firma. Che potrebbe arrivare oggi o domani, o comunque a brevissimo. 

Nella battaglia a favore dell’ambiente e contro il tabagismo, arriva una piccola rivoluzione: niente più sigarette accese in spiaggia. Ci sta lavorando l’assessore all’Ambiente Heidi Morotti, con il supporto del sindaco. Un tema tornato con forza alla ribalta di recente, dopo la comunicazione da parte del Codacons di una diffida ai prefetti perché rendano effettivo il divieto di fumo sulle spiagge di tutta Italia: Comuni che non adotteranno apposite ordinanze, tese a contrastare il barbaro fenomeno dell’abbandono di cicche e mozziconi sulla sabbia (quando non direttamente in mare), se la dovranno vedere insomma con l’avvocato. 

Non sarà, a quanto pare, il caso di Pesaro, che ha colto la palla al balzo per diventare una città costiera con le spiagge “smoke free”. Lampedusa e Linosa in Sicilia, San Benedetto del Tronto nelle Marche, Sassari e Olbia in Sardegna, Savona e Lerici in Liguria: sono solo alcuni degli ultimi lidi che si sono aggiunti in questi giorni all’elenco delle «no smoking beach», giusto in tempo per l’inizio della stagione estiva. E anche Pesaro è in arrivo.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Giovedì 13 Giugno 2019, 16:27 - Ultimo aggiornamento: 13-06-2019 16:27

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO