Si fa bello con il giubbotto griffato ma dal collo pendeva il cartellino: la polizia controlla e lo denuncia

Sabato 5 Dicembre 2020 di Luigi Benelli
Si fa bello con il giubbotto griffato ma dal collo pendeva il cartellino: la polizia controlla e lo denuncia

PESARO -  Passeggia con il giubbotto all’ultima moda, ma gli agenti notano qualcosa di strano e viene denunciato. Forse l’aria soddisfatta ma più ancora l’incongruenza di quel capo prezioso indossato da un giovane non proprio elegantissimo. Sta di fatto che giovedì pomeriggio gli uomini della squadra Volante della Polizia di Pesaro hanno effettuato una serie di controlli tra la zona della stazione, parco Miralfiore e parco delle Rimembranze.

LEGGI ANCHE:

Il ladro seriale faceva anche spostamenti: l’elenco dei furti messi a segno in scooter si allunga

 
Qui hanno notato due giovanissimi e li hanno avvicinati per un controllo, si trattava di due 18enni residenti a Pesaro, uno di origini straniere. Proprio quest’ultimo sfoggiava un giubbotto Moncler, cosa che ha fatto subito alzare le antenne agli agenti. Si tratta di un indumento molto costoso, molto evidente, lucido, appariscente e di ultima moda. Visti i documenti in regola, hanno chiesto dove l’avesse preso e il ragazzo per tutta risposta ha detto di averlo comprato da un amico. In pratica come se fosse usato o come se l’amico potesse avere a diposizione indumenti così costosi. Qualcosa non quadrava, soprattutto per il posto in cui hanno incontrato i ragazzi, non tra i più chic della città dove sfoggiare il giubbotto. Così guardandolo meglio, gli agenti hanno notato che da dietro il collo spuntava fuori il cartellino di vendita non staccato e intonso. Una distrazione fatale. 

E poi c’era il prezzo: circa 800 euro, una cifra che non tutti i 18enni e più in generale in pochi possono permettersi. Insomma, sul piatto c’erano tutti gli elementi per approfondire il caso. Gli agenti hanno avviato una indagine lampo e in pochi minuti sono venuti a capo della situazione. 

Un noto negozio della riviera romagnola aveva proprio denunciato il furto di un giubbotto identico, stesso colore, modello e taglia. Messo alle strette il giovane non ha potuto far altro che trovarsi di fronte all’evidenza. È stato quindi denunciato per ricettazione. Il giubbotto verrà restituito al negozio da cui è stato rubato, negozio rintracciato grazie a una rapida indagine dei poliziotti.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA