Shopping con le carte di credito rubate, una banda di donne dell'est nel mirino

Sabato 24 Luglio 2021
Shopping con le carte di credito rubate, un fenomeno in costante credito

PESARO - Gli acquisti con la carta di credito rubata. Un fenomeno che viene segnalato anche in provincia. Le telecamere della Vigilar appostate nei negozi hanno immortalato una persona sospetta. Così gli agenti dell’istituto di sicurezza privata hanno girato i filmati alle forze dell’ordine che stanno indagando sul caso. Sono giorni di segnalazioni in diverse zone d’Italia e anche a Pesaro.

 

Si tratterebbe di batterie di donne dell’Est Europa che farebbero acquisti dopo aver arraffato le carte di credito a ignare vittime. La videosorveglianza avrebbe immortalato una donna in un negozio di abbigliamento, con la mascherina tirata su fino agli occhi e un vistoso cappello di paglia estivo, molto largo, tanto da coprirle quasi interamente la parte superiore del volto.

Le immagini mostrerebbero la signora intenta a fare acquisti, ben vestita, per poi recarsi in cassa e pagare un conto da poco meno di 1000 euro. Ci sarebbero altri casi, tali da meritare l’attenzione delle forze dell’ordine. Gli approfondimenti sono in corso anche per capire dove le carte siano state rubate. L’attenzione è alta e le telecamere della Vigilar sono sempre attive. L’istituto una sala operativa in cui sono collegate oltre 1500 telecamere di aziende, attività private, bar, ristoranti e alberghi. Si tratta perlopiù di sensori che rilevano il calore e dunque la presenza di qualcuno. Come arriva il segnale di qualche movimento sospetto, le telecamere possono inquadrare la persona e dalla sala operativa scatta l’intervento in caso di furti, danneggiamenti, intrusioni. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA