Ritorno a scuola con il nodo dei traslochi: cantieri entro l’anno in 4 istituti. Ecco quali

Ritorno a scuola con il nodo dei traslochi: cantieri entro l anno in 4 istituti. Ecco quali
Ritorno a scuola con il nodo dei traslochi: cantieri entro l’anno in 4 istituti. Ecco quali
di Letizia Francesconi
4 Minuti di Lettura
Domenica 28 Agosto 2022, 02:20

PESARO  - Back to school, riparte l’anno scolastico e i servizi Educativi comunali si trovano a gestire la programmazione degli interventi di valorizzazione, straordinaria manutenzione e realizzazione di nuovi plessi, nell’ambito dei fondi Pnrr. Ambienti più accoglienti, manutenzioni, efficientamento e l’iter già avviato per la stabilizzazione del corpo insegnante fra maestre ed educatrici. Sono questi gli obiettivi che l’assessore Camilla Murgia ha condiviso con tecnici e dirigenti scolastici. Ecco la road map ed è caccia negli uffici di Lavori Pubblici e Servizi Educativi a spazi alternativi, dove accogliere alunni e docenti, a interventi avviati. 


Il piano
«Da lunedì rientreranno in servizio le maestre dei nidi e delle scuole dell’infanzia. È così che ci prepariamo a riaprire – entra nel merito l’assessore Murgia – via via sarà la volta della primaria, e l’esperimento della Dante Alighieri nella sede temporanea di viale Trieste, ex Pesaro Studi. Nelle prossime settimane di settembre ho in programma un primo incontro con la dirigenza delle scuole insieme all’assessore ai Lavori Pubblici Pozzi per calendarizzare modalità e tempistiche degli interventi finanziati dal Pnrr di cui alcuni plessi sono beneficiari. L’attenzione è rivolta a quelle scuole che subiranno modifiche e spostamenti interni in questo anno scolastico che sta per aprirsi».


Gli interventi
Spiega ancora l’assessore: «Oltre all’Alighieri subiranno modifiche e spostamenti anche gli alunni e il personale della media Manzoni, dell’istituto Pirandello di Villa San Martino per la ristrutturazione della mensa, della primaria Anna Frank di Vismara Cattabrighe perchè sarà demolita e poi ricostruita e della scuola dell’infanzia di via Rigoni. Vero è che in questi plessi inizierà l’anno scolastico nella sede di sempre, ma nel corso dei prossimi incontri con scuole e rappresentanti dei genitori, verrà concordato il piano per lo spostamento delle classi fissando il relativo cronoprogramma. Al momento dobbiamo ancora definire con i tecnici del servizio Manutenzioni i bandi di gara. Prime ipotesi alternative di cambio sede ce ne sono, ma si dovranno individuare quei plessi che potranno continuare a fare lezione internamente a cantiere avviato o diversamente altri che avranno bisogno di una sede bis, come lo è per la media Alighieri. 


Le modalità
«Per esempio gli alunni della Pirandello potranno rimanere nello stesso plesso, dal momento che i lavori di recupero saranno limitati all’ampliamento della mensa così come per il recupero e l’efficientamento della Manzoni. Questa soluzione non è praticabile per altre scuole come per la primaria Anna Frank i cui alunni e personale dovranno traslocare. Le opzioni alternative devono tenere conto di spazi vicini e compatibili, subito fruibili e adeguati alle esigenze delle scuole. Per questo stiamo anche valutando una collaborazione con altri istituti scolastici, pronti a mettere a disposizione nell’eventualità anche i propri spazi riunendo più scuole insieme. L’obiettivo guardando ai nuovi spostamenti in vista della tornata di lavori anche strutturalmente importanti, è fare squadra con i quartieri per recuperare spazi utili. Penso al caso della scuola Anna Frank, dove potrebbe essere di supporto la sede del centro civico Vismara una volta sistemato. I tempi? Prematuro definirli ora ma in alcuni casi, almeno per i lavori meno complessi, si potrebbe partire entro fine anno o nei primi mesi del 2023 e in ogni caso utilizzare le pause scolastiche anche in corrispondenza delle vacanze natalizie e non solo il periodo estivo in cui far partire i cantieri». 


Le novità
La Dante Alighieri di via Gattoni è stata svuotata di banchi e arredi. «Dal primo settembre – conferma Murgia – la segreteria sarà già in servizio alla sede ex Pesaro Studi mentre è atteso nella prima settimana di ottobre l’insediamento della succursale dell’Università Politecnica delle Marche. Dal 12 settembre verrà inaugurato il nuovo indirizzo “primavera” al polo dell’infanzia di via Recchi per 15 bambini dai 2 ai 3 anni. Buone notizie anche per il personale scolastico delle comunali, dove sono state assunte stabilmente per garantire l’inizio anno quattro educatrici fra asilo e primaria». Quanto al caro bollette conclude l’assessore: «Seguiremo le linee guida del Ministero, ovvero responsabilizzare le singole maestre sui consumi in ogni scuola per mantenere bassa la spesa».

© RIPRODUZIONE RISERVATA