Ripulite cinque case, cassaforte aperta
con sega: un colpo da 15mila euro

Ripulite cinque case
Cassaforte aperta con sega
un colpo da 15mila euro
PESARO - Cenone, brindisi e botti di capodanno, ma a festeggiare sono i ladri. Che nella notte del 31 dicembre hanno visitato 5 abitazioni, quattro nella stessa via in zona Case Bruciate e una in strada Lancisi a Pozzo Alto. Proprio qui hanno fatto il colpo più importante. Sono entrati con la solita tecnica del foro nell’infisso. Hanno scelto una porta finestra e con un trapano a mano, molto silenzioso, hanno praticato un buco all’altezza della maniglia.
Da qui hanno forzato la chiusura e sono entrati. Hanno cercato la cassaforte e l’hanno trovata. Erano ben attrezzati perché con una sega elettrica o una smerigliatrice hanno letteralmente aperto la lamiera.

All’interno hanno prelevato gioielli e contanti per un valore complessivo di circa 15 mila euro. I proprietari erano fuori casa per passare la notte di San Silvestro. Al rientro la brutta sorpresa. Hanno denunciato tutto ai carabinieri che sono intervenuti per i rilievi di legge. Non sarà operazione facile, ma le forze dell’ordine sono riuscite a incastrare le ultime due bande che operavano a Pesaro. Quella dedita alle rapine in sale scommesse e hotel e quella che colpiva in tabaccherie e negozi con slot machine. Ci sono stati altri colpi la notte di capodanno. Tutti in via dei Susini a Case Bruciate, nelle villette a schiera sopra la zona del casello autostradale. Quasi certamente una banda che ha rastrellato la zona. La tecnica è la stessa, foro nell’infisso per forzare porte-finestre e via dentro a cercare nei cassetti, armadi ed eventuali casseforti. Hanno trovato oro, gioielli, contanti e prodotti hi tech. Ancora da quantificare nello specifico le refurtive, ma i residenti della zona hanno trovato una brutta sorpresa al rientro. 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoled├Č 3 Gennaio 2018, 12:01 - Ultimo aggiornamento: 03-01-2018 12:51

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO