Pesaro, rapinatori con la pistola all'assalto dell'autogrill, ma il benzinaio li mette in fuga

Domenica 5 Luglio 2020 di Luigi Benelli
Pesaro, rapinatori con la pistola all'assalto dell'autogrill, ma il benzinaio li mette in fuga

PESARO - Due minuti di inferno per il benzinaio dell’area di servizio Foglia Ovest, direzione sud dell’autostrada A14. Sgomento e paura prima di riuscire a divincolarsi dalla morsa di due banditi. E’ successo intorno alle 1 della notte tra venerdì e sabato in autostrada.

LEGGI ANCHE:
Schianto col furgone, muratore 53enne muore dopo un giorno d'agonia. Aveva perso il figlio di 20 anni in un incidente

La madre separata scompare col bimbo affidato al padre: ritrovati tre anni dopo in Campania

Due malviventi, vestiti di nero, con passamontagna sono arrivati alla pompa di benzina e hanno minacciato con la pistola il benzinaio. «Dacci i soldi, apri la cassa forza». Poi l’hanno preso e trascinato a terra. Momenti interminabili, ma il benzinaio ha avuto la prontezza di divincolarsi e urlare per metterli in fuga.
 
I due hanno capito che c’era poco tempo e il benzinaio era un osso duro. Niente soldi facili, tutt’altro. Così sono scappati a gambe levate. Hanno scavalcato la recinzione e sono andati a piedi nella strada interna retrostante l’area di servizio. Qui, nella viabilità ordinaria, probabilmente avevano qualcuno che li attendeva per scappare o avevano lasciato un loro mezzo. Immediata la chiamata d’allarme e sul posto è intervenuta la polizia stradale della sottosezione di Fano. L’uomo per fortuna non era ferito e la rapina è andata a vuoto: non è stato portato via neanche un euro. I due avevano un accento meridionale secondo quanto riferito dalla vittima dell’aggressione. Le indagini sono in corso per risalire ai responsabili anche grazie all’aiuto delle telecamere di videosorveglianza dell’area di servizio e dell’Autostrada.
 

Ultimo aggiornamento: 08:06 © RIPRODUZIONE RISERVATA