Pesaro, picchiavano ragazzini per soldi e cellulari: arrestati 2 baby rapinatori, altri quattro denunciati

Giovedì 20 Agosto 2020
Pesaro, picchiavano ragazzini per soldi e cellulari: arrestati 2 baby rapinatori, altri quattro denunciati

PESARO - Protagonisti di rapine ai danni di coetanei, due minorenni arrestati e altri denunciati.

LEGGI ANCHE:
Civitanova, trovato positivo al Covid all'aeroporto di Fiumicino: stava rientrando da Ibiza

Terribile schianto con un camion fermo a bordo strada: muore bambino di 6 anni


Dopo complesse e prolungate indagini, dirette e coordinate dalla Procura della Repubblica del Tribunale per i Minorenni di Ancona, i carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile del Comando Compagnia Carabinieri di Pesaro, hanno arrestato due minorenni pesaresi, già noti ai Carabinieri in relazione ad altri episodi delittuosi e gravati da diverse altre denunce a loro carico, ritenuti i trascinatori della baby gang che, nel febbraio 2020, ha commesso almeno quattro fra rapine e furti con strappo, consumati e tentati, ai danni di cinque vittime a Pesaro e nella vicina Romagna.
 
Tra questi il caso di piazzale Matteotti dove un giovane era stato accerchiato da sei ragazzini che gli hanno strappato di mano il portafogli e preso 120 euro. Altro episodio in via Della robbia dove la gang ha chiesto a due ragazzini di cambiare dei soldi. Ma di fronte al diniego era nato un parapiglia fino a che avevano strappato lo zaino. Dopo colpi di casco e schiaffi se ne erano andati a mani vuote. Vista l’elevatissima capacità di delinquere dimostrata da due degli indagati e il concreto pericolo di reiterazione di reati della stessa natura, la Procura Minorenni ha proposto al Gip del Tribunale la misura cautelare della detenzione in istituto penale minorile, richiesta accolta in considerazione della gravità indiziaria a carico dei due indagati. I due sono poi stati associati all’istituto di detenzione minorile di Bologna. Oltre agli arrestati, sono indagati altri quattro minorenni, che avrebbero concorso alla commissione dei reati predatori, nel corso dei quali sono stati sottratti cellulari e contanti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA