Estorsione agli anziani nelle vendite porta a porta: il pm chiede la condanna dell'ex olgettina

Venerdì 29 Gennaio 2021
Estorsione agli anziani nelle vendite porta a porta: il pm chiede la condanna dell'ex olgettina

PESARO - L’ex olgettina a processo, ecco le richieste del pubblico ministero. Erika Marcato, ex coniglietta di Playboy, nota anche per essere stata nel giro delle ragazze che ruotavano attorno alla villa di Arcore di Berlusconi, è stata rinviata a giudizio assieme ad altri tre con l’accusa di estorsione e tentata estorsione ai danni di anziani. Il gruppo, secondo le carte dell’inchiesta, vendeva porta a porta rifilando contratti a poveri anziani con cifre da capogiro.

 

Con la Marcato, il 53enne produttore cinematografico di Selvazzano Amedeo Gagliardi, il 57enne Andrea Callegari e Mirco Chieregato, 40enne che avrebbe avuto il ruolo di prestanome. Otto gli episodi contestati nel pesarese, risalenti al 2016. Si presentavano dicendo agli anziani di firmare un foglio per dare il consenso a far venire un’altra persona (Gagliardi ndr) per sottoscrivere un eventuale acquisto dal catalogo. Il tutto senza impegno. Da qui sarebbero scattati gli obblighi all’acquisto di prodotti. Secondo i testi gli imputati dicevano agli anziani che avrebbero pagato oltre 20 mila euro gli avvocati se non avessero acquistato i prodotti. O che avrebbero pignorato la pensione. Il pm Giovanni Narbone parla di “vere e proprie minacce estorsive”. Ieri il pm ha chiesto 6 anni e 7 mesi per Gagliardi (per lui anche le lesioni in un episodio in cui avrebbe fatto cedere una donna). Per Callegari 6 anni e 6 mesi. Mentre 5 anni e 6 mesi per Marcato e Chieregato.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA