La polizia penitenziaria manifesta oggi davanti al carcere di Villa Fastiggi: «Troppe cose non vanno, adesso basta»

Lunedì 20 Settembre 2021
La polizia penitenziaria manifesta oggi davanti al carcere di Villa Fastiggi: «Troppe cose non vanno, adesso basta»

PESARO - Oggi manifestazione generale di protesta degli agenti di polizia penitenziaria. «Denunceremo tutto quello che non va al carcere di Pesaro, subito l’avvicendamento del direttore d’istituto».

 

Lo stato di agitazione del personale di Polizia Penitenziaria, iniziato il 6 settembre, per le continue aggressioni in carcere, la carenza d’organico, le pessime condizioni della struttura di Villa Fastiggi, e non solo, arriva ad una tappa chiave: la manifestazione di protesta in programma questa mattina alle 10, proclamata dalla sigle regionali sindacali della categoria Sappe, Osapp, Sinappe, Uilpa, Uspp, Fp-Cgil, Fns-Cisl. I casi sono stati diversi nelle ultime settimane. Prima due poliziotti aggrediti, minacciati e oltraggiati, da tre detenuti che si rifiutavano di rientrare in cella. Qualche giorno dopo un detenuto di 150 kg ha aggredito degli agenti ferendone alcuni. L’ultimo episodio riguarda un detenuto di origine africana, che snervato e stanco di attendere l’autorizzazione da parte del direttore per effettuare un colloquio con la sua compagna è andato in escandescenze.

© RIPRODUZIONE RISERVATA