Sente rumori al piano di sopra e si imbatte in un ladro che scappa. Il bandito aveva sfondato la portafinestra per fare razzia

Domenica 16 Gennaio 2022 di Luigi Benelli
A Pesaro torna l'allarme per i ladri

PESARO - Il forte rumore e quella luce di torcia che squarciava il buio. Due tentati furti in abitazione e in un caso il proprietario dell’appartamento si è trovato a tu per tu con il ladro che scappava. E’ successo nella serata di venerdì intorno alle 19,15 quando un residente in strada Cerreto, tra Candelara e Santa Maria dell’Arzilla, ha dato l’allarme alla polizia.

  
La ricostruzione
Il proprietario di casa era al piano terra quando da sopra ha sentito un forte rumore, così è corso su per le scale. Un ladro aveva sfondato con forza una portafinestra e si era introdotto nell’abitazione con l’obiettivo di cercare soldi e preziosi. Ma il rumore del residente che saliva le scale lo ha costretto alla fuga. Questione di attimi, con l’inquilino che ha visto una sagoma scura scappare dalla finestra con la torcia accesa che illuminava il buio dell’appartamento. Momenti concitati ma per fortuna nessun contatto e nessuna conseguenza, il ladro è scappato. Sul caso sta indagando la volante della polizia così come su un altro tentativo di furto in abitazione.


L’altro caso
Sempre nella zona di Candelara, in Strada Gavella è stato segnalato un altro tentativo di furto. I proprietari erano assenti e al loro rientro in casa hanno trovato una porta finestra forzata. I ladri erano entrati e hanno messo tutto a soqquadro per cercare oggetti di valore. Ma si tratta di una seconda casa, dove non è custodito nulla che potesse essere preso dai malviventi. I ladri hanno svuotato cassetti e armadi e sono arrivati anche alla cassaforte dove sono custoditi dei fucili da caccia regolarmente detenuti. Ma non li hanno presi e se ne sono andati a mani vuote. Viste le circostanze di tempo e di luogo i due colpi potrebbero essere collegati, con un ladro solitario o forse più di uno che hanno rastrellato la zona in cerca di un bottino.


I precedenti
Anche i carabinieri hanno registrato dei furti in questi giorni. A Santa Maria dell’Arzilla i ladri sono entrati in un appartamento ma non hanno rubato nulla, mentre a Mombaroccio si sono accontentati di arredi e persino di cuscini da divano senza valore. Giovedì sera in strada Ferriera hanno invece rotto una finestra al pian terreno e sono entrati in una casa, qui hanno preso 300 euro in contanti e gioielli per un valore di 1500 euro. La scorsa settimana, il giorno dell’Epifania, i ladri avevano colpito in viale XXIV Maggio, in una casa dove hanno rubato 700 euro in contanti e un bancomat. Registrati tentativi di effrazione anche in abitazioni al piano terra tra Pantano e Calcinari.

© RIPRODUZIONE RISERVATA