Pesaro, la neve e la fake news
sulla chiusura svuotano le scuole

Pesaro, la neve e la fake news sulla chiusura svuotano le scuole
1 Minuto di Lettura
Lunedì 17 Dicembre 2018, 20:06

PESARO - Ci si è messo anche Riccio Mattei (noto profilo Facebook che fa il verso al sindaco) annunciando di primo mattino che le scuole a Pesaro sarebbero rimaste chiuse. Annuncio in piena contraddizione con quanto sostenuto dal sindaco la sera precedente. Uno scherzo che ha creato una certa confusione rendendo il lunedì scolastico un po’ problematico. Qualche disagio ieri mattina si è verificato al Campus scolastico, dove oltre alla nevicata che ha costretto numerosi studenti a restare a casa, soprattutto per chi proveniva da fuori Pesaro, il disagio è stato acuito dallo sciopero dei collaboratori scolastici. In città scuole aperte regolarmente, ma classi con numerosi studenti assenti a causa della neve.
E davanti alla situazione di ogni singolo istituto i presidi hanno adottato decisioni diverse. Al plesso del Linguistico Mamiani il preside Roberto Lisotti, ha deciso di non tenere aperto l’istituto. Tutto il personale Ata infatti era assente per l’adesione allo sciopero e fra le assenze dei ragazzi per il maltempo e la mancanza dei collaboratori, l’attività didattica per un giorno è stata sospesa. Assenze numerose anche al tecnico Agrario Cecchi e al Bramante-Genga dove su 800 ragazzi soprattutto pendolari dell’entroterra e della vicina Romagna, sono arrivati a scuola solo in 500. Qualche polemica sui social ha riguardato invece la mancata informazione sull’astensione del personale ausiliario che probabilmente, senza la complicazione del maltempo, non avrebbe causato disagi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA