Non può avvicinarsi all'ex moglie ma la incontra con una scusa e la prende a schiaffi: scattano le manette

Martedì 15 Giugno 2021
Pesaro, non può avvicinarsi all'ex moglie ma la incontra con una scusa e la prende a schiaffi: scattano le manette

PESARO - Non poteva avvicinarsi alla ex moglie, ma infrange il divieto e la picchia. Arrestato. Lui è un pesarese di 48 anni che nella serata di lunedì è tornato a casa dalla ex coniuge, da cui è separato, con la scusa di dover riprendersi un’auto. Un rapporto turbolento perché già in passato lui era stato denunciato per maltrattamenti in famiglia tanto che il giudice aveva imposto un divieto di avvicinamento alla moglie e ai luoghi da lei frequentati.

Coronavirus, solo 16 nuovi positivi nelle Marche, ma occhio ai contagi di amici e parenti/ I numeri delle regioni

 

Ma la limitazione non ha scoraggiato il 48enne che l’altra sera ha accampato la motivazione dell’auto per rivedere la donna. E’ bastato pochissimo per riaccendere la sua rabbia, una miccia che è esplosa subito tanto che l’uomo ha iniziato a colpire la ex con violenza. Botte e schiaffi finché lei è riuscita a divincolarsi e chiamare aiuto. Lei è finita in pronto soccorso dove è stata curata e medicata, ne avrà per qualche giorno. Mentre sulle tracce dell’ex marito violento si sono messi i poliziotti della squadra volante di Pesaro. Gli agenti intorno alle 21 hanno trovato il 48enne e lo hanno arrestato in flagranza di reato per lesioni e maltrattamenti in famiglia. E’ stato quindi portato in carcere in attesa della convalida dell’arresto che avverrà nelle prossime ore. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA