Pesaro, lei lo accusa di violenza sessuale, lui di furto: badante e anziano entrambi assolti

Venerdì 24 Gennaio 2020
Pesaro, lei lo accusa di violenza sessuale, lui di furto: badante e anziano entrambi assolti

PESARO - Lo scambio di accuse reciproche fra badante e anziano finisce con una sentenza a sorpresa. Lei lo querela per violenza sessuale, lui imputa a lei un furto in casa. Ieri mattina la discussione in tribunale a Pesaro.
La storia si consuma a Tavullia nella torrida estate del 2018. Lui è un anziano di 85 anni che ha assunto una badante romena di 48 anni per assistere sua moglie non autosufficiente.

LEGGI ANCHE:
Macerata, urto con un'auto e il camioncino si ribalta nel cortile: un 77enne a Torrette

Blitz dei ladri in Comune. Rubati un quadro, una catenina e i soldi della macchinetta degli snack

L’anziano denuncia il furto di 3000 euro in contanti e alcuni gioielli posizionati in un contenitore in cantina. E accusa la badante di tutto questo sporgendo querela. Dall’altra parte la donna querela l’anziano che le avrebbe prospettato un aumento di stipendio se fosse andata a letto con lui.  Dopo una breve camera di consiglio il collegio si è espresso: doppia assoluzione per entrambi. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA