Pesaro, i ladri sventrano la cassaforte dell'imprenditore e fanno il pieno di gioielli

Lunedì 22 Giugno 2020
Pesaro, i ladri sventrano la cassaforte dell'imprenditore e fanno il pieno di gioielli

PESARO - Fogli di alluminio per schermare la borsa contro le placche anti taccheggio. Denunciato un romeno. E i ladri sventrano una cassaforte in una abitazione a Santa Marina Alta facendo il pieno di gioielli per un bottino ancora tutto da quantificare. Sabato pomeriggio intorno alle 18 la polizia ha ricevuto la chiamata d’allarme della vigilanza privata dell’IperConad al centro commerciale Torraccia

LEGGI ANCHE:
Auto piomba su 4 giovani, una ragazza di 24 anni in gravi condizioni

Un 14enne dimentica le chiavi di casa, si arrampica e precipita da 5 metri. Portato in eliambulanza a Torrette


Qui un ragazzo era stato notato dagli addetti alla sicurezza mentre si muoveva con circospezione fra i reparti. A destare sospetto una grande borsa. Quando il ragazzo è passato oltre le barriere dell’uscita senza spesa, il dispositivo non ha suonato. Ma i poliziotti e la sicurezza hanno voluto vederci chiaro e così hanno chiesto di aprire la grande borsa.
 

All’interno c’erano degli occhiali da sole e un paio di scarpe trafugate dall’interno della struttura. Ma anche altro. In tutto 300 euro di articoli. La borsa era completamente schermata da fogli di alluminio che hanno impedito all’allarme di scattare annullando l’effetto delle placche anti taccheggio. Un espediente che ha funzionato non facendo scattare il segnale sonoro, ma il giovane era già stato seguito con lo sguardo per i suoi movimenti sospetti. Così il ragazzo, un rumeno di 21 anni, è stato denunciato. Altro fatto di cronaca nel pomeriggio di sabato a Santa Marina Alta dove la polizia è intervenuta a seguito di un furto. Tutto sarebbe successo all’ora di pranzo quando i proprietari erano fuori casa. I ladri hanno forzato una porta finestra e sono entrati. Hanno messo tutto a soqquadro finchè hanno trovato la cassaforte. Probabilmente con una sega circolare o un flessibile hanno tagliato la lamiera e hanno asportato quanto c’era all’interno. Si tratta di oggetti in oro e altri preziosi il cui valore è ancora da quantificare. Il proprietario di casa, titolare di una ditta, ha sporto denuncia e sul posto è intervenuta la polizia scientifica per i rilievi di legge.

Ultimo aggiornamento: 15:30 © RIPRODUZIONE RISERVATA