Isola pedonale del lungomare di Pesaro: gli hotel privilegiati sui residenti

Isola pedonale del lungomare di Pesaro: gli hotel privilegiati sui residenti
Isola pedonale del lungomare di Pesaro: gli hotel privilegiati sui residenti
di Letizia Francesconi
3 Minuti di Lettura
Martedì 11 Giugno 2024, 06:06 - Ultimo aggiornamento: 12:12

PESARO L’isola pedonale del lungomare di Ponente, nel tratto centrale di viale Marconi, toglie posti preziosi alle due ruote e ai residenti della zona mare. Infatti per garantire agli hotel posti riservati alla clientela e al carico-scarico, sono stati posti nuovi cartelli agganciati ad una catenella per delimitare quei posti riservati con ordinanza comunale all’hotel Charliè e ad un altro hotel poco più avanti, sempre al centro dell’isola pedonale. E così a sorpresa anche Ponente dall’inizio di questa stagione si trova a soffrire la stessa carenza di posteggi, che vive Levante. 


Le sanzioni


Nell’ultimo tratto sud di viale Trieste, sono arrivate anche le prime multe per quanti hanno lasciato impropriamente moto o scooter sui marciapiedi e nei passi carrabili davanti agli hotel.

Con i nuovi cartelli a Ponente che riportano il numero di concessione rilasciata dal servizio comunale Viabilità al Charliè hotel di viale Marconi, è prevista la rimozione forzata per chi occupa quegli stalli (oltre una decina di posti che prima dell’isola pedonale erano destinati a scooter e moto). La stessa cartellonistica è stata posta anche in via Leonardo Da Vinci, e sempre per stalli riservati ad un altro hotel sul fronte di viale Marconi, che si è preso tre posti auto.

E così accade si perdono posteggi per due ruote o auto anche per una sosta mordi e fuggi o a servizio delle attività economiche. Una spiacevole sorpresa per i gestori di locali e gelaterie presenti sulla passeggiata di viale Marconi, nel tratto che va dalla pizzeria Original Gusto Pizza al Botanic fino a Casa Fazi. E lo stesso è anche per i residenti fra viale Marconi, via Da Vinci e le parallele, che si trovano sì un viale pedonale ma dall’altra penalizzati per stalli che vengono a mancare e in numero superiore, rispetto a un’estate fa, considerando poi, che il solo parcheggio libero e gratuito a Ponente è a Villa Marina, lontano dalle proprie residenze. 


Il riequilibrio


Una riorganizzazione questa che nasce da un’esigenza di riequilibrio di cui l’associazione Apa hotel si è fatta portavoce con l’Amministrazione comunale uscente, per rispondere alle richieste di alcuni hotel dentro l’isola pedonale, ma penalizzati da viabilità e posti auto insufficienti. «Dopo il nostro pressing per chiedere più controlli contro la sosta selvaggia nell’ultimo tratto di Levante – rimarcano il conte Pinoli e Loredana Ceccarelli dell’hotel Delle Nazioni, domenica, sono stati multati 4 scooter che ostruivano il passo carrabile proprio dell’hotel Delle Nazioni, impendendo ad un cliente di fare manovra in sicurezza. 


Le verifiche


Controlli che hanno interessato come più volte chiesto, un po' tutto questo tratto, tanto che anche la collega dell’hotel Embassy ha chiesto un intervento della municipale. Nonostante le nuvole infatti anche domenica, erano diversi gli scooter lasciati sulle strisce pedonali, nonostante la presenza di un vigile poco lontano. Una problematica, che sappiamo tornerà a ripetersi anche il prossimo weekend, perché queste comitive di ragazzini, vogliono arrivare con il proprio scooter quasi fino alla spiaggia. Che allora non si usino due pesi e due misure. Se a Ponente è in vigore una ztl pedonale, che almeno qui a Levante, questa marea di scooter sia portata fuori dalla passeggiata centrale fra gli hotel». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA