Pesaro, ipotesi choc dalle telecamere:
c'era Silvia alla guida dell'auto impazzita

Ipotesi choc dalle immagini:
​forse c'era Silvia alla guida
dell'auto impazzita
Ipotesi choc dalle immagini:
​forse c'era Silvia alla guida
dell'auto impazzita
PESARO - Potrebbe non essere stato alla guida della Mazda Marco Orazietti, il 31enne indagato per omicidio stradale plurimo dopo il tremendo incidente che domenica ha spezzato tre vite. Alla guida della vettura probabilmente c’era Silvia Lucarelli, la sua ragazza, morta nello schianto insieme a Roberto Carosio e Oriella Bonerba.
 
 


A questo fondamentale elemento sono arrivate le indagini coordinate dal pm Giovanni Narbone e condotte dalla polizia municipale in base alle immagini raccolte dalle telecamere del posto. Più che i profili dei due giovani sono gli abiti e i loro colori che forniscono questa nuova ipotesi investigativa. Probabilmente molto più di una ipotesi. Orazietti intanto resta ricoverato all’ospedale di Torrette, è ancora in prognosi riservata ma non in pericolo di vita e le sue condizioni stanno migliorando. Domani invece sarà il giorno dell’ultimo saluto a Silvia Lucarelli, la barista del sorriso. La cerimonia funebre sarà celebrata nella chiesa parrocchiale di Santa Veneranda, il quartiere dove la giovane è cresciuta. Per la scomparsa così tragica di Silvia resta in tutti sgomento e incredulità.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoledì 12 Giugno 2019, 10:09 - Ultimo aggiornamento: 12-06-2019 10:09

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO