Proprietari fuori, i topi d'appartamento arrivano al tramonto e fanno il pieno di soldi e gioielli

Venerdì 21 Gennaio 2022 di Luigi Benelli
Proprietari fuori, i topi d'appartamento arrivano al tramonto e fanno il pieno di soldi e gioielli

PESARO - Dal possibile furto sventato al colpo consumato in casa. E’ stato un mercoledì pomeriggio intenso per le forze dell’ordine dove si è registrata anche una doppia denuncia da parte della polizia nei confronti di due stranieri. I ladri hanno anche fatto visita a un’abitazione di via Grazioli, l’altro pomeriggio. Hanno forzato una porta finestra e sono entrati in assenza dei proprietari.

 

 

Una volta all’interno dell’abitazione nel quartiere di Pantano hanno messo tutto sopra in cerca di denaro e preziosi. Armadi e cassetti svuotati, hanno rimediato circa 600 euro in contanti e hanno trovato il portagioie. Da qui hanno preso monili d’oro, bracciali, orecchini e collanine per un valore di oltre 5000 euro. Ma una stima più dettagliata verrà fatta nelle prossime ore. I proprietari, al rientro in serata, si sono accorti dell’ammanco e hanno denunciato tutto alla polizia.

Negozi nel mirino

Mercoledì pomeriggio è stato sventato un possibile furto da H&M in centro storico. Gli addetti alla sicurezza della catena di abbigliamento e moda hanno visto entrare un gruppo di ragazzi sulla ventina. Volti su cui il personale aveva dei sospetti rispetto a un furto subito le settimane precedenti. In particolare un ammanco di giubbotti. Così è stato dato l’allarme ai carabinieri che si sono precipitati sul posto e hanno intercettato i ragazzi, albanesi. Tra loro uno in particolare era in maniche di camicia, senza giubbotto. E vista la temperatura fuori, di un grado appena, insomma non era un abbigliamento ideale salvo pensare di entrare smanicato e poi di uscire con un giaccone trafugato. Durante il controllo dei documenti è emerso che un 19enne, gravato di alcuni precedenti, non era in regola col permesso di soggiorno, così è stato espulso e accompagnato a Bari al centro di rimpatrio. Le volanti della questura sono state anche impegnate nel caso di una violazione di domicilio. Il titolare del cantiere navale “7 Mari” in Strada tra due porti aveva notato due ragazzi passare la notte e bivaccare nei locali esterni del cantiere. Così ha dato l’allarme alla polizia. I due sono stati cercati, riconosciuti e infine trovati. Si tratta di due nordafricani di 19 e 21 anni. Per il più agitato dei due è scattata anche la denuncia per resistenza a pubblico ufficiale visto che si opposto con forza ai controlli. 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA