Biciclette e scooter vanno a ruba: raffica di furti vicino alle spiagge ma anche nei giardini di casa

Martedì 31 Agosto 2021 di Luigi Benelli
Biciclette e scooter vanno a ruba: raffica di furti vicino alle spiagge ma anche nei giardini di casa

PESARO - Scooter e bici nel mirino di bande di malviventi. Altri casi in questa rovente estate, almeno da questo punto di vista. Già, perché le denunce di scomparsa di due ruote fioccano. Domenica pomeriggio alti due casi, in Strada delle Marche, zona Sottomonte. I proprietari erano in spiaggia per trascorrere la giornata e quando sono tornati intorno alle 19 hanno potuto constatare che dei loro mezzi non c’era più traccia.

 

 

Si trattava di uno scooter 125 e di una bicicletta Via Veneto nuova del valore di circa 250 euro. Lo scooter era chiuso con il servosterzo bloccato, ma la banda è riuscito a rimuoverlo. Non è chiaro se sia stato caricato su qualche camion o se sia stato forzato e messo in moto in qualche modo. La bici era legata con un lucchetto che è stato tagliato. Quello che è certo è che i casi si moltiplicano perché in questura e alla caserma dei carabinieri sono arrivate complessivamente oltre una ventina di denunce di scooter rubati. È questo uno degli obiettivi dei ladri, pronti a rivendere i motori probabilmente nel mercato nero all’estero, dopo averli fatti sparire su dei furgoni. Sui social pesaresi si susseguono annunci di proprietari che segnalano il furto di scooter chiedendo aiuto per rintracciarli o informazioni utili per trovare i responsabili. Negli ultimi giorni un 65enne pesarese ha denunciato ai carabinieri la scomparsa del suo scooter Yamaha T Max da via Lungofoglia delle Nazioni. Poi il caso dello Yamaha 300 XC colore nero sella in pelle marrone, rubato in fondo a viale Trieste. Nelle ultime ore è stato segnalato anche il furto di una bicicletta mountain bike di marca Jant di colore scuro e con portaborracce. Il furto è avvenuto in via Valentini addirittura nel cortile di casa. I ladri sono penetrati all’interno e se ne sono andati col mezzo. Nello scorso fine settimana un minorenne era stato denunciato per il furto di una bici da corsa asportata davanti a un hotel sul lungomare. Si trattava di uno dei ragazzi della babygang di piazza Redi già raggiunto dal Daspo Urbano. E un paio di giorni prima altra denuncia per il furto di una bici da 500 euro in Baia Flaminia. Il ladro, saputo che le forze dell’ordine avevano visto le telecamere del locale, aveva tentato di rimettere la bici al suo posto. Ma era stato denunciato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA