Pesaro, la finta netturbina le controlla i rifiuti, il complice ruba tutti i gioielli dell'anziana

Venerdì 21 Febbraio 2020
Pesaro, la finta netturbina le controlla i rifiuti, il complice ruba tutti i gioielli dell'anziana

PESARO - Le varianti della truffa sono infinite. Ecco che l’ultima frontiera dei malviventi è quella di fingersi addetti al controllo della raccolta differenziata. I carabinieri hanno raccolto la denuncia di una signora di 80 anni che ha aperto la porta della sua abitazione in via Fabriano a una giovane donna.

LEGGI ANCHE:
Cocaina, hashish e marijuana, giro d'affari da 35mila euro: arrestato uno spacciatore e tre denunciati

Ascoli, ritrovato il dipendente dell'Asur scomparso da casa

Lei si è spacciata per una dipendente comunale addetta alla verifica della correttezza della separazione dei rifiuti della raccolta differenziata. Così l’anziana l’ha fatta entrare per un controllo, in buona fede. Ma al di là dell’aspetto professionale e dei modi gentili, si nascondeva la truffa. Infatti poco dopo in casa è entrato anche un complice, probabilmente un uomo. Mentre la finta addetta comunale distraeva l’anziana, lui è piombato in camera da letto dove ha iniziato a cercare dei valori. Da una scatola porta gioielli ha rubato alcuni monili in oro per un valore stimato di circa 5000 euro. Dopo i sorrisi per l’ispezione andata a buon fine, i saluti. Ma è qui che l’anziana, tornata in camera, si è accorta del raggiro e ha avvisato i carabinieri a cui ha descritto le fattezze della signorina. Le indagini e le ricerche sono in corso. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA