Pesaro, fine lockdown e tornano gli ambulanti abusivi: retata in spiaggia, scatta il fuggi fuggi

Giovedì 9 Luglio 2020
Pesaro, fine lockdown e tornano gli ambulanti abusivi: retata in spiaggia, scatta il fuggi fuggi

PESARO - Tornano i venditori abusivi e i prodotti contraffatti in spiaggia. La polizia locale assieme alla capitaneria di porto ha messo a segno una retata. Ma i venditori hanno abbandonato la merce pur di non farsi prendere. I controlli sono stati sul lato di levante e ponente con diversi uomini della municipale e della guardia costiera. Immediato il fuggi fuggi generale dei venditori che hanno preferito lasciare la loro merce.

LEGGI ANCHE:
Comuni più colpiti dal lockdown Covid? Tre dei primi 5 d'Italia sono nelle Marche/ La lista completa

Ascoli, i contagi bengalesi fanno "chiudere" gli ospedali: stop alle visite e tamponi per i ricoveri

Così gli agenti della polizia locale sono riusciti a recuperare 37 abiti da donna, 8 pantaloni, 4 maglie. Per quanto riguarda questo tipo di abbigliamento si tratta di un sequestro amministrativo in quanto i prodotti non sono soggetti a copyright. Ma i poliziotti si sono imbattuti anche in 5 borse Fendi tarocche, 1 borsa Prada, 1 borsa Moschino, 1 borsa Versace, 4 t-shirt North Face e 4 t-shirt Supreme. In questi casi si tratta di repliche non autorizzate di grandi griffe e quindi prodotti contraffatti per cui si procede con sequestro penale. Con la fine del lockdown e il ritorno in spiaggia sono quindi tornati anche gli abusivi. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA