Pesaro, filo teso come una trappola
sulla pista ciclabile: ragazzino cade

Filo da pesca teso
come una trappola sulla pista
ciclabile: ragazzino cade
di Thomas Delbianco
PESARO - Un filo da pesca che taglia la ciclabile in più punti e a diverse altezze, girato sui pali della luce e fissato a terra con dei picchetti. Un gesto sconsiderato di puro vandalismo, che poteva costare caro ad un ragazzino in bicicletta e a due pesaresi sui pattini che martedì sera si sono trovati a passare lungo l'itinerario ciclo-pedonale che si snoda all'interno del campus scolastico delle Cinque Torri.

Fioriere abbattute come birilli: i vandali "catturati" dalle telecamere

Erano circa le undici di sera. Il primo ad avere una brutta sorpresa con quel filo trasparente, impossibile da vedere a occhio nudo, ancor di più di notte, è stato un ragazzino in bicicletta, che è caduto a terra, a causa dello spago che si è impigliato nella ruota all'altezza del freno. Ieri poi il padre del giovane si è recato dalle forze dell'ordine per denunciare l'accaduto.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
Scopri la promo
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Giovedì 22 Agosto 2019, 04:40 - Ultimo aggiornamento: 10:42