Entra in chiesa con un motorino, sgomma e posta il video: denunciato diciottenne

Cattolica, entra in chiesa con un motorino, sgomma e posta il video: denunciato diciottenne
Cattolica, entra in chiesa con un motorino, sgomma e posta il video: denunciato diciottenne
3 Minuti di Lettura
Martedì 17 Agosto 2021, 17:00 - Ultimo aggiornamento: 17:14

Era piombato in una chiesa a gran velocità con il motorino, filmandosi con il cellulare. Oggi il giovane diciottenne, responsbile della bravata, è stato rintracciato dai Carabinieri e adesso rischia un processo per il reato di offese ad una confessione religiosa, turbamento di funzioni religiose e danneggiamento

Il filmato è stato girato nei giorni scorsi dal ragazzo nella chiesa di San Pio V a Cattolica, in provincia di Rimini. Il giovane ha percoso navata centrale dell'edificio fino ad arrivare all'altare, poi un'ultima sgommata prima della fuga. Gli inquirenti analizzando i filmati delle zone limitrofe alla chiesa sono risaliti alla targa e quindi al nome del diciottenne.

La bravata del giovane

Non erano in molti in chiesa in occasione delle Lodi mattutine che si stavano svolgendo in una chiesa di Cattolica, la San Pio V, ma il clamore e la sorpresa è stata grande. Increduli i fedeli preenti alla celebrazione hanno assistito alla bravata del ragazzo che a gran velocità, contringendo a interrompere la preghiera, è piombato nella navata centrale dell'edificio.

Individuato e rintracciato dai Carabinieri della città romagnola dopo la visione di ore di filmati raccolti dagli impianti di videosorveglianza della zona, il diciottenne è stato denunciato. I militari sono risaliti al numero di targa del ciclomotore e, quindi, al giovane che ora dovrà rispondere dei reati di offese ad una confessione religiosa, turbamento di funzioni religiose e danneggiamento.

Il tentativo precedente

Nel corso delle indagini, seguendo gli spostamenti del diciottenne, gli uomini dell'Arma hanno accertato che qualche giorno prima, sempre in sella al suo motorino, aveva provato a compiere il medesimo gesto nella chiesa di Santa Maria del Mare a Gabicce Mare. In quella occasione, però, il ragazzo aveva trovato chiusa la porta di accesso al luogo di culto e aveva deciso di utilizzare il ciclomotore come ariete per sfondare la porta ed entrare.

Rintracciato dalle forze dell'ordine

Nel pomeriggio di ieri i careabinieri si sono presentati nella sua abitazione, tra lo stupore dei genitori increduli, e al termine di una approfondita perquisizione, sono stati sequestrati gli abiti che indossava durante la malefatta ed il telefono cellulare da cui aveva postato i video sui canali Youtube e Instagram. Adesso, la posizione del ragazzo è al vaglio della Procura della Repubblica di Pesaro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA