Pesaro, scende dal treno con l'eroina, scappa in un negozio e aggredisce i poliziotti: arrestato richiedente asilo

Sabato 4 Luglio 2020
Pesaro, scende dal treno con l'eroina, scappa in un negozio e aggredisce i poliziotti:

PESARO - Scappa con l’eroina tra i binari, entra in un negozio ma viene inseguito e arrestato dalla Polizia. L’attività della Squadra Mobile prosegue per contrastare lo spaccio di sostanze stupefacenti in particolare eroina. Come è stato più volte rimarcato la fine del lockdown ha comportato una ripresa del mercato degli stupefacenti. Nella tarda mattinata di ieri, gli investigatori sono andati alla stazione in attesa del treno regionale proveniente da Ancona, spesso utilizzato dai corrieri per raggiungere Pesaro.

LEGGI ANCHE:
Fermo, furto in gioielleria: i tre rumeni della banda del Rolex arrestati con gli orologi ai polsi

Sgozza Fiorella e ferisce gravemente il marito Italo. Poi Michel, 25 anni, racconta: «Ho incontrato il diavolo»

Alla discesa l’attenzione degli agenti è stata attirata da uno straniero il quale, vista la presenza della Polizia, prima si è attardato rispetto al flusso dei passeggeri, poi si è dato ad una precipitosa fuga in mezzo ai binari. E’ stato subito inseguito. Il suo tentativo di far perdere le tracce non è andato però a buon fine. Il giovane, infatti, è stato raggiunto e bloccato in un negozio, dove aveva cercato di nascondersi. Vistosi scoperto l’uomo si è gettato contro agli operatori della Squadra Mobile iniziando a colpirli con calci e pugni, creando scompiglio e provocando lesioni ad uno degli agenti, giudicate poi guaribili in 7 giorni. Una volta bloccato, è stato trovato in possesso di involucro contenente eroina del peso di grammi 11 circa, del quale aveva cercato di disfarsi gettandolo in un angolo del negozio. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA