Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Controllano i locali per i Green pass, trovano sporcizia, cibo scadente e in una pizzeria anche la droga

Controllano i locali per i Green pass, trovano sporcizia, cibo scadente e in una pizzeria anche la droga
Controllano i locali per i Green pass, trovano sporcizia, cibo scadente e in una pizzeria anche la droga
di Luigi Benelli
3 Minuti di Lettura
Domenica 6 Febbraio 2022, 06:25

PESARO - Controlli ai locali, multe e sequestri per le condizioni igieniche. In pizzeria anche le droghe. I carabinieri della stazione di Tavoleto, della compagnia di Pesaro, i Nas e i cinofili hanno attenzionato la zona di Ca’ Gallo e Montecalvo in Foglia. Sono state controllate circa 70 persone e 30 veicoli nell’ambito delle disposizioni sulla normativa anti Covid e in particolare per la regolarità della serata della movida del venerdì.

Le ispezioni

In un pub pizzeria a Ca’ Gallo, i carabinieri hanno ispezionato la zona cucina e sono stati sequestrati oltre 9 chilogrammi di alimenti tra carni, salumi e formaggi perché non c’era la provenienza dei prodotti, così come stabilito dalla normativa. Inoltre i cibi erano in pessimo stato di conservazione. Verranno valutati provvedimenti. Nello stesso locale i cani antidroga hanno trovato nella disponibilità del titolare e del pizzaiolo 6 dosi complessive tra cocaina, hashish e marijuana. Due di queste erano state gettate nel cestino. Viste le modiche quantità, la droga è stata riconosciuta per uso personale, ma non si escludono conseguenze stabilite dalla normativa sui locali pubblici in materie di sicurezza e moralità. 

Scarsa igiene

Altro controllo in un bar di Borgo Massano dove i carabinieri hanno riscontrato condizioni igieniche scarse, in particolare relative alla somministrazione del cibo. Cosa che ha portato i militari ad elevare un verbale da 3500 euro con tanto di obbligo di adeguarsi alle prescrizioni sanitarie, altrimenti scatterà la chiusura. Controlli mirati in questa zona che fu teatro di un’aggressione. A novembre due amici, entrambi ventenni, erano arrivati proprio al bar di Borgo Massano con una Fiat Punto. Hanno tentato di parcheggiare, ma un giovane marocchino era uscito dal bar ed era saltato sopra il cofano con l’intento di danneggiare il mezzo. 

Il precedente

Poi erano usciti una decina di ragazzi che si erano avventati contro i due amici prendendoli a pugni e spintoni. Ad avere la peggio un 20enne studente di Tavoleto finito in ospedale con 40 giorni di prognosi per costole fratturate, naso rotto, denti saltati e fratture al viso. Il branco lo aveva colpito quando era a terra. Gli inquirenti hanno poi individuato il ragazzo che sarebbe saltato sul cofano. Un 22enne residente nel circondario. Per lui l’ipotesi di reato è lesioni aggravate. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA