Pesaro, nuovi controlli nel parco dello spaccio: pusher "puliti" e marijuana tra i cespugli

Domenica 23 Febbraio 2020
Pesaro, nuovi controlli nel parco dello spaccio: pusher "puliti" e marijuana tra i cespugli

PESARO - Controlli al parco Miralfiore, su 31 stranieri identificati, ben 29 risultano avere precedenti penali. Una zona grigia della città di Pesaro, nota piazza di spaccio in cui i pusher nascondono le sostanze stupefacenti destinate alla vendita al dettaglio.

LEGGI ANCHE:
Trova in terra davanti alla banca mille euro in contanti e li riconsegna ai carabinieri

Travolta da un'auto e scaraventata lontano: ragazza di 20 anni perde la memoria


In settimana i carabinieri della compagnia di Pesaro, coadiuvati da quelli della compagnia d’intervento operativo di Vibo Valentia, hanno eseguito numerosi servizi di controllo del territorio finalizzato a contrastare il degrado urbano, l’immigrazione clandestina e lo spaccio di sostanze stupefacenti. Nel corso dei controlli, in alcuni casi svoltisi con l’ausilio delle unità cinofile antidroga, sono stati controllati 28 veicoli e identificate 128 persone, di cui 31 stranieri. Tra loro 29 sono pregiudicati, una percentuale altissima. 
I cani hanno fiutato la droga tra arbusti e cespugli. Gli spacciatori sono soliti nasconderla per evitare di farsi trovare con lo stupefacente addosso. Infatti nessuno dei controllati aveva con sé marijuana o hashish. 
Sono stati ritrovati, occultati tra i cespugli all’interno del parco Miralfiore, circa 12 grammi di sostanza stupefacente del tipo “marijuana”, mentre un cittadino straniero è stato denunciato in stato di libertà poiché’ sorpreso a urinare mostrando i genitali nelle vicinanze di un parco giochi dove vi era la presenza di numerosi bambini.

© RIPRODUZIONE RISERVATA