Colletta per la droga di gruppo: patteggia lo studente di 18 anni arrestato

Sabato 17 Aprile 2021 di Luigi Benelli
Colletta per la droga di gruppo: patteggia lo studente di 18 anni arrestato

PESARO  - La colletta con gli amici per ordinare la droga. Una volta acquistato lo stupefacente sarebbe stato destinato al giro degli amici di scuola. Ma lo scambio di consegne era andato male, il giovane - in compagnia di un coetaneo - era stato sorpreso dalle forze dell’ordine e arrestato. Ieri il patteggiamento.

LEGGI ANCHE:

Un etto di hashish nella Bmw a noleggio: arresto e condanna per i tre giovani. Dovranno scontare 11 mesi

 

Il fatto risale ai primi di febbraio quando due neomaggiorenni, studenti dell’ultima classe delle superiori, erano stati arrestati in Strada delle Marche, sulla statale 16. I due giovani erano arrivati a Pesaro da Fano a bordo dell’auto di uno dei due. Ma sulle loro tracce c’erano i poliziotti della squadra mobile che li hanno intercettati e trovati con 2 chili e 280 grammi di marijuana nascosti nello zaino, appoggiato nei sedili posteriori. Arrestati entrambi, le indagini successive avevano poi fatto emergere quanto successo.

Uno dei due, di origini albanesi, ma residente da sempre nel Pesarese, avrebbe spiegato di aver comprato la partita di stupefacente assieme ad altri ragazzi di Fano. Una sorta di colletta per mettere insieme quella quantità comunque consistente, sicuramente anche per abbassare il prezzo di acquisto, visto appuntio il peso importante. E infatti l’acconto era di 800 euro, il resto lo avrebbero dovuto pagare a distanza di qualche giorno. Il totale era di 3200 euro per 2 kg di sostanza.

Il giovane è uno studente, ma avrebbe utilizzato i soldi di un lavoro estivo e della successiva indennità di disoccupazione per comprare la droga ordinata. La sostanza stupefacente quindi doveva essere destinata al giro dei ragazzi della scuola e amici di compagnia. L’altro ragazzo alla fine aveva invece potuto dimostrare di avere una posizione più defilata: si era prestato a guidare la macchina fino a Pesaro ma ha sempre sostenuto di non sapere nulla dello scambio. Per lui l’obbligo di firma. Ieri mattina il patteggiamento per il 18enne difeso dall’avvocato Marco Defendini.

Quello che è emerso è che la sostanza era di ottima qualità vista l’analisi del thc, il principio attivo. Il ragazzo ha patteggiato a 1 anno e 4 mesi con pena sospesa. I due hanno continuato a frequentare la scuola in questi mesi.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA