Ciclovia Adriatica, il progetto è fatto. Ma c'è un ostacolo: adesso manca la ditta

Ciclovia Adriatica, il progetto è fatto. Ma c'è un ostacolo: adesso manca la ditta
Ciclovia Adriatica, il progetto è fatto. Ma c'è un ostacolo: adesso manca la ditta
di Thomas Delbianco
4 Minuti di Lettura
Mercoledì 8 Giugno 2022, 10:05

PESARO  - Ciclovia adriatica Colombarone-Gabicce, parte la ricerca della ditta. «Iter autorizzativo molto complicato, lavori al via entro tre mesi», dice l’assessore Enzo Belloni. E’ stata pubblicata dall’Ufficio Manutenzioni e Viabilità l’avvio dell’indagine di mercato per la procedura negoziata dell’operazione Ciclovia Adriatica, che collegherà, lungo la Statale 16 a nord di Pesaro, Colombarone con Gabicce.

«Dopo l’approvazione del progetto, sono partite le procedure di gara con la manifestazione di interesse - riferisce l’assessore alla Viabilità Enzo Belloni - Tra le ditte che manifesteranno interesse a partecipare alla gara, ne verranno sorteggiate 8, le quali successivamente faranno la gara vera e propria. L’obiettivo è quello di completare l’affidamento entro 2-3 mesi, per poi iniziare i lavori - continua Belloni - che non sono molto complicati. E’ stato sicuramente più complicato tutto l’iter autorizzativo e di gara piuttosto che la fase relativa alla realizzazione della ciclabile».


Dal momento in cui verranno consegnati i lavori, l’impresa aggiudicataria dovrà completare l’intervento entro 135 giorni consecutivi, quindi al massimo poco più di quattro mesi. «I lavori vanno completati entro fine anno, ci auguriamo che si concludano anche un po’ in anticipo - dice il Presidente dell’Ente Parco Stefano Mariani - quest’opera consentirà di mettere in sicurezza quella zona abitata lungo la Statale e migliorare, sempre nell’ottica della sicurezza, i collegamenti con Gabicce». E’ stata costituita una partnership tra il Comune di Pesaro ed il Comune di Gabicce Mare, con il capoluogo capofila, per partecipare al bando della Regione Marche finalizzato a finanziare gli itinerari ciclabili nel territorio. Complessivamente il progetto è stato coperto con un contributo regionale di 806 mila euro e un-cofinanziamento di 115.000 euro del Comune di Pesaro e 153.750 del Comune di Gabicce Mare.

Un intervento da un milione e 75 mila euro, di cui 698 mila euro relativi a lavori in appalto. La pista partirà dalla rotatoria di Colombarone e raggiungerà il centro abitato di Gabicce passando per la statale, lato monte: un itinerario di 2,6 chilometri, a doppio senso di marcia, larga 2,75 metri, separata dalla carreggiata con un cordolo. Un’operazione viaria strategica per i residenti che, dopo anni di attesa, potranno percorrere in sicurezza, in bici o a piedi, il tratto della Statale 16 che unisce Colombarone, Case Badioli e Gabicce Mare, raggiungendo la chiesa parrocchiale, l’asilo, gli esercizi commerciali e i vari servizi della zona. Il progetto prevede anche la realizzazione di una rotatoria lungo la statale a Gabicce. La pista ciclabile verrà intitolata a Marco Pantani. Lungo il percorso ci sarà anche un’opera dedicato al campione di ciclismo, che riprenderà il disegno vincitore della selezione tra gli studenti del Liceo Mengaroni, coinvolti dal consigliere comunale Emanuele Gambini e dall’assessore Francesca Frenquellucci.


Nei giorni scorsi era stata aperta anche la procedura negoziata per individuare la ditta che si occuperà di realizzare la linea 11 della Bicipolitana, cioè il raccordo tra via Lambro e il fiume Foglia, arrivando così ad un raccordo con la linea 3 che scorre lungo il Foglia. In pratica, un allaccio viario per chi si muove in bici tra i quartieri di Vismara e Torraccia. Un intervento del costo di 450 mila euro, compresa l’illuminazione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA