Cade un tubo dall'impalcatura e lo colpisce in faccia mentre corre sulla ciclabile: 29enne operato d'urgenza

Sabato 10 Luglio 2021
Cade un tubo dall'impalcatura e lo colpisce in faccia mentre corre sulla ciclabile: 29enne operato d'urgenza

PESARO - Un tubo caduto ieri da un’impalcatura in viale Trieste a Pesaro è rimbalzato verso un ragazzo che stava facendo jogging sulla pista ciclabile, colpendolo al capo. Una botta violenta e improvvisa, uno di quegli eventi che per un paio di centimetri possono cambiarti la vita. L’urto è stato violento e ha provocato conseguenze giudicate serie dal personale medico che si è preso cura del ferito. Trasportato agli Ospedali Riuniti Torrette di Ancona con l’eliambulanza, il giovane uomo è stato ricoverato nel reparto di chirurgia maxillo-facciale.

Paolo, 44 anni, papà di due figli, coach di pallavolo, cade con la moto e viene travolto e ucciso da un'auto

 

L’impatto

Il ragazzo che ha 29 anni, è già stato sottoposto a un intervento chirurgico. Figlio di due noti medici, padre ex primario di Chirurgia dell’ospedale di Urbino e madre pesarese, anestesista recentemente in pensione dopo lunghi anni di lavoro nel reparto di rianimazione del San Salvatore, il ventinovenne stava facendo un po’ di attività fisica salutare, correndo sulla pista ciclabile del lungomare, quando si è verificato un episodio imprevedibile quanto raggelante, su cui sta svolgendo accertamenti il nucleo dell’ispettorato del lavoro. Non è da escludere che possa avere avuto un ruolo il forte vento di libeccio che è soffiato la scorsa notte. 

I soccorsi

Fatto sta che, quando è arrivato all’altezza del cantiere, il 29enne appassionato di jogging è stato colpito alla testa da un pesante tubo per impalcature, che dopo aver impattato con la pista ciclabile gli è rimbalzato in volto. Ecco che cosa sarebbe successo, dunque, secondo una prima ricostruzione dell’episodio, sulla base dei pochi elementi disponibili nella giornata di ieri. 

Le indagini

Sul luogo dell’incidente, oltre al personale del nucleo Nil, sono intervenuti i vigili del fuoco, una pattuglia della polizia locale e un’ambulanza del servizio 118. Alto otto piani, più pianterreno e attico, il complesso in questione è interessato da lavori che sembrano a uno stadio abbastanza avanzato. Ponteggi e installazioni appaiono ben curati, una rete protettiva avvolge il tutto.

 

Ultimo aggiornamento: 15:42 © RIPRODUZIONE RISERVATA