Pesaro, bandito solitario rapina farmacia
​"armato" di ombrello. In serata un fermo

Lunedì 15 Febbraio 2016
Una pattuglia della polizia

PESARO -  Rapina alla farmacia comunale di via Giolitti, una delle farmacie più gettonate dai rapinatori probabilmente per la sua posizione strategica. Ma per il bandito probabilmente sarà difficile godersi quanto rapinato: gli agenti della squadra mobile ieri sera hanno infatti individuato un italiano di circa 40 anni considerato il possibile rapinatore.

Ieri intorno alle 13.30 è tornato a colpire un rapinatore solitario. Il bandito ha fatto irruzione nei locali della farmacia con il volto coperto da un passamontagna, con guanti e tuta neri e l’ombrello aperto dietro il quale si è riparato per minacciare il personale. Una volta all’interno ha intimato ai due dipendenti della farmacia, un uomo e una donna di consegnarli l’incasso.

I due hanno mantenuto il sangue freddo, hanno aperto la cassa consegnando al bandito il denaro che vi era custodito. Il rapinatore, con poco meno di mille euro, si è dileguato velocemente a piedi senza che i farmacisti potessero notarne la direzione. Sul posto è intervenuta una pattuglia della polizia che ha effettuato i primi rilievi. I due dipendenti della farmacia comunale, non hanno notato dettagli particolari nella corporatura e nei gesti del rapinatore sebbene ricordano parlasse in un italiano corretto che non lascia dubbi sulla sua nazionalità.

Anzi gli inquirenti non escludono che il rapinatore possa essere della zona. Il bandito comunque, non ha usato alcuna violenza, puntava dritto all'incasso e non sembrava dare segni di particolare ansia. La polizia ha acquisito le immagini del circuito di videosorveglianza .

Ultimo aggiornamento: 17 Febbraio, 12:43 © RIPRODUZIONE RISERVATA