Messaggio al cellulare della compagna: «Mi voglio suicidare». Dopo le ricerche la Polizia lo trova in giro per Pesaro: scatta il Tso

Messaggio al cellulare della compagna: «Mi voglio suicidare». Dopo le ricerche la Polizia lo trova in giro per Pesaro: scatta il Tso
Messaggio al cellulare della compagna: «Mi voglio suicidare». Dopo le ricerche la Polizia lo trova in giro per Pesaro: scatta il Tso
2 Minuti di Lettura
Mercoledì 10 Agosto 2022, 18:34 - Ultimo aggiornamento: 18:36

PESARO Svegliarsi e trovare sul cellulare il messaggio del proprio compagno che annuncia di volerla far finita. Erano le 6,30 di mattina quando una donna ha avuto questa scioccante esperienza e ha dato l’allarme telefonando alla sala operativa della Questura di Pesaro.

Le ricerche


Il suo compagno, un 37enne, le aveva mandato un messaggio in cui annunciava intenti estremi. Lo stesso messaggio era stato inviato anche ai familiari. Non c’era tempo da perdere, così le volanti della Polizia si sono precipitate a casa dell’uomo e non c’era. Poi hanno battuto le vie della città alla sua ricerca partendo dalla descrizione dell’aspetto fisico e dei suoi abiti. E’ stato allertato anche il personale della Polizia Ferroviaria nel caso in cui il giovane potesse scegliere la stazione del treno come luogo per mettere a punto i suoi intenti. Invece lo hanno trovato in via Flaminia e lo hanno avvicinato con molta calma, cercando di rassicurlarlo e non spaventarlo.

La reazione dopo la calma apparente


E’ stato chiamato il 118 e l’uomo è stato portato all’ospedale per accertamenti sanitari. Qui si è presentato calmo e mansueto, ma una volta sottoposto a visita da parte del personale di psichiatria ha dato in escandescenze. Motivo per cui è stato sottoposto a trattamento sanitario obbligatorio e ricoverato.  Le acque si sono calmate, ma è stato un intervento provvidenziale per evitare che il 37enne potesse compiere gesti inconsulti. Fondamentali l’allarme lanciato subito dalla compagna e le ricerche della Volante della Polizia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA