Si è spento Dario Conti, il sindaco di lungo corso: «In prima linea per ospedale e Bronzi»

Si è spento Dario Conti, il sindaco di lungo corso: «In prima linea per ospedale e Bronzi»
Si è spento Dario Conti, il sindaco di lungo corso: «In prima linea per ospedale e Bronzi»
di Marco Spadola
3 Minuti di Lettura
Lunedì 28 Marzo 2022, 07:20

PERGOLA -  Si è spento a 71 anni Dario Conti, ex sindaco di Pergola per ben tre mandati. L’arresto cardiaco sabato all’ospedale di Urbino. Era da un po’ di tempo che stava male. Lascia la moglie Paola, le figlie Elisa e Barbara, il genero Daniele e gli amati nipotini Livia e Leone. Avvocato, procuratore, professore, la sua prima professione e anche quella che preferiva, Dario Conti è stato l’amministratore più longevo dal punto di vista politico della città dei Bronzi, ricoprendo per dodici anni il ruolo di primo cittadino, e quello di assessore in diverse legislature. 


Un uomo di spessore, acculturato, equilibrato. Amava profondamente la Pergola, che non sopportava venisse chiamata da alcuni paese, per la quale si è speso con passione per oltre venti anni. E’ stato sindaco di Pergola dal 1992 al 2004. Le lotte in difesa dell’ospedale e per i Bronzi dorati, ma anche l’impegno quotidiano per la crescita economica e turistica della città: con Conti Pergola ha vissuto anni di importante sviluppo in svariati settori. Un punto di riferimento, stimato da tutti, tanto da aver amministrato con giunte di diversa colorazione. L’ultima esperienza, come assessore, dal 2009 al 2014.

Negli ultimi anni si era allontanato dalla politica, ma l’interesse e l’amore per Pergola sono rimasti intatti anche nell’ultimo periodo. A esprimere le condoglianze ai familiari, a nome di tutta l’amministrazione comunale, è la sindaca Simona Guidarelli: «Esprimo vicinanza alla famiglia di Dario che ha speso con passione parte della sua vita per la nostra comunità». Così lo ricorda il gruppo consiliare di “Pergola nel Cuore”: «Politico, avvocato, amministratore, persona onesta. Uomo dai modi seri e compassati, dotato di una sottile ironia, Dario Conti ha servito con onore la nostra città, da sindaco prima e poi da assessore, quando abbiamo avuto l’onore di averlo accanto a noi in giunta. Ha amato la nostra Pergola e difeso con passione i diritti di chi vive e lavora in questo territorio. Un abbraccio caro alla famiglia. Una preghiera per lui, al quale ci lega un sentimento di gratitudine profonda per il servizio che ha reso alla nostra città». 


Anche il direttivo della Pro loco pergolese esprime alla famiglia, ai parenti e agli amici il più vivo cordoglio per la scomparsa di Dario Conti: «Serietà, competenza, pragmatismo sono alcune delle sue preziose qualità personali messe a disposizione della nostra comunità civile nel suo impegno amministrativo». I funerali oggi alle 15 in cattedrale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA