Poliziotto fuori servizio aggredito mentre è in fila alla cassa del supermercato: naso rotto con un pugno

Giovedì 30 Settembre 2021
Poliziotto fuori servizio aggredito mentre è in fila alla cassa del supermercato: naso rotto con un pugno

PESARO - Sta in fila alla cassa e uno sconosciuto gli sferra un cazzotto in faccia rompendogli il naso. E’ successo nel tardo pomeriggio di martedì, verso l’ora di chiusura, all’interno del supermercato Eurospin. La vittima è un poliziotto che in quel momento era fuori servizio e che stava attendendo il suo turno di pagamento: non conosceva l’aggressore che gli si è rivolto contro senza alcun motivo plausibile.

 

Un gesto che ha ingenerato paura e sconcerto tra i clienti per la sua violenza. In difesa del poliziotto è intervenuto un suo collega, pure in quel momento fuori servizio e in attesa vicino alla cassa.

Bloccato

Ha bloccato il responsabile, un quarantenne, che nel frattempo aveva perso tutto la sua brutalità, calmandosi e scusandosi per l’accaduto. L’uomo soffre di disturbi psichiatrici e, come ha poi spiegato, in certi momenti prova degli impulsi aggressivi talmente forti e senza freni che non riesce a dominare e che rendono la sua esistenza praticamente invalidante perchè si scatenano all’improvviso. Così è successo poco prima. E a fare le spese è stato il malcapitato agente che ha avuto l’unica “colpa” di trovarsi al posto sbagliato nel momento sbagliato. E non è stato indolore. Il pugno che ha colpito il poliziotto in pieno volto è stato sferrato con una violenza tale che gli ha rotto il setto nasale. Restando in tema di polizia, ma parlando di interventi, gli agenti della squadra volante sono intervenuti nella giornata di ieri in via Manin nella zona del porto dove è stato rinvenuto un borsello a tracolla da uomo che conteneva degli effetti personali e anche un certificato medico.

Trovata borsa

Proprio grazie a quel certificato gli agenti hanno cercato di rintracciare il proprietario del borsello che però fino al tardo pomeriggio non aveva ancora risposto. Resta da chiarire se il borsello sia stato rubato all’interno di una casa o da altra parte o se sia stato invece smarrito. Infine sempre gli agenti della volante nella giornata di ieri hanno effettuato un controllo contro lo spaccio nella zona del parco Miralfiore. 

Controlli al Miralfiore

Sono stati fermati due extracomunitari: un gambiano di 27 anni e un nigeriano della stessa età sono stati denunciati. Il primo per spaccio in quanto è stato trovato in possesso di una decina di grammi di hashish suddivisi in dosi mentre il secondo, già noto alle forze dell’ordine, perchè trovato in possesso di un coltello.

 

Ultimo aggiornamento: 1 Ottobre, 08:19 © RIPRODUZIONE RISERVATA