Novafeltria, pugno alla camionetta
marocchino ribelle finisce nei guai

Sabato 21 Luglio 2018
Carabinieri di Novafeltria durante i controlli effettuati nelle ultime ore sul territorio di confine

NOVAFELTRIA - Carabinieri della Compagnia di Novafeltria in azione su tutto il territorio di confine tra Marche e Romagna. Due denunce e 4 giovani segnalati al prefetto per uso di sostanze stupefacenti. Impiegati 20 carabinieri di tutte le stazioni dipendenti, del Nucleo operativo e radiomobile di Novafeltria ma anche “i freschi” carabinieri allievi di rinforzo estivo, 7 autoradio ed una “Stazione Mobile” diretti “sul campo” dal capitano Silvia Guerrini.

A Novafeltria, i militari a seguito segnalazione dei cittadini, si sono recati in un giardinetto pubblico, nei pressi di un ex sala giochi - luogo di ritrovo di numerosi giovani del posto - ed, insospettiti dal modo di fare di tre ragazzi, un 25enne ed un 21enne originari della Guinea ed un 21enne marocchino, li hanno controllati trovandoli in possesso di 2 grammi di marijuana e mezzo grammo di hashish. Sono stati segnalati al prefetto come consumatori di droghe. Durante i controlli su strada a Novafeltria, i carabinieri hanno denunciato in stato di libertà un 25enne marocchino della zona per i reati di violenza, minaccia, resistenza e oltraggio a P.U.. Nel corso di un normale controllo per identificazione, non avendo i documenti di soggiorno, si è opposto con reiterate frasi oltraggiose, offensive e minacciose, colpendo con un pugno il mezzo di servizio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA