Amato cantore della realtà, Francesco Guccini cittadino onorario: Mondolfo omaggia il maestro: la cerimonia il 25 giugno

Venerdì 13 Maggio 2022 di Iacopo Zuccari
Amato cantore della realtà, Francesco Guccini cittadino onorario: Mondolfo omaggia il maestro: cerimonia il 25 giugno

MONDOLFO - C’è il luogo e c’è anche la data. Il 25 giugno sarà conferita la cittadinanza onoraria a Francesco Guccini, cantautore e scrittore di successo internazionale che a Mondolfo si è sposato civilmente con Raffaella Zuccari e che spesso torna nella cittadina della val Cesano per brevi soggiorni di vacanze e relax lontano dalla sua Pavana, frazione di Sambuca Pistoiese, il “buen retiro” scelto stabilmente come residenza sull’appennino tosco-emiliano.

 


«La cittadinanza onoraria a Francesco Guccini - commenta il sindaco di Mondolfo Nicola Barbieri - è una scelta condivisa sin dal precedente consiglio comunale e proposta in questi anni anche da cittadini e associazioni. Questo riconoscimento onorifico sancisce un legame sincero e reciproco del cantautore con il territorio e tutta la comunità, costruito nel tempo. Sarà una giornata speciale che coronerà un momento significativo e atteso per la nostra città».

L’amministrazione comunale conferirà a Guccini il titolo della cittadinanza per le benemerenze acquisite nel campo della cultura. Il 25 giugno si svolgerà la seduta del consiglio comunale appositamente convocata e a seguire in serata, in piazza del Comune, Guccini racconterà al pubblico il suo ultimo capolavoro, il libro “Tre cene”. Aggiunge il consigliere comunale Even Mattioli con delega alla cultura: «Conferire questo importante riconoscimento è un onore per noi e anche una grande emozione perché il “Maestro” attraverso le sue parole, la sua musica, il suo pensiero, è stato capace di guardare, leggere e raccontare, con lucidità e indipendenza, la realtà in oltre cinquant’anni di carriera».

Guccini ha ricevuto significative onorificenze quali la laurea “honoris causa” in scienze della formazione primaria conferitagli, su iniziativa del presidente della Repubblica, dall’università di Bologna e la laurea “honoris causa” in scienze umanistiche dall’American University of Rome.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA