Rampa interna transennata, il cimitero così è vietato ai disabili: il disagio dura da settimane

Martedì 20 Aprile 2021 di Jacopo Zuccari
Rampa interna transennata, il cimitero così è vietato ai disabili: il disagio dura da settimane

MONDOLFO  - Transennata una rampa interna del cimitero comunale di Mondolfo. Il consigliere comunale di minoranza Massimiliano Lucchetti ha depositato un’interrogazione per chiedere all’Amministrazione di procedere urgentemente alla manutenzione di una struttura oggetto di lavori di ampliamento per venire incontro alle esigenze della collettività.

LEGGI ANCHE:

Fermati sulla statale tra Fano e Pesaro: violate le regole anti Covid, scatta la multa e pure la denuncia

 


«Le rampe dedicate al transito di persone non deambulanti o comunque che fanno difficoltà a percorrere le scale e raggiungere la zona degli ascensori sono transennate da settimane pare per il cedimento di alcuni frammenti di cornicioni, senza che ancora non sia stata risolta l’emergenza» ha dichiarato Lucchetti. Il consigliere aggiunge inoltre che «numerose fioriere interne del cimitero, lungo le scalinate o nelle aree verdi sono lasciate prive di essenze ornamentali, in stato di abbandono, come pure nel parcheggio esterno del cimitero dove mancano tratti di siepi e alberi per l’ombra alla sosta dei veicoli di chi si reca in visita ai defunti. Tratti del muraglione esterno del cimitero comunale sono invasi da erbe infestanti che raggiungono anche le cappelle.

Insomma, non è certo un bello spettacolo vedere le erbe infestanti a ridosso delle sepolture, col rischio di provocare lesioni alle murature, infiltrazioni di acqua e degrado alle strutture e passaggio di animali». Prosegue Lucchetti: «Il cimitero è uno spazio che deve essere tenuto dall’Amministrazione con la massima cura, nel rispetto delle sepolture e della pietà delle persone che vi si recano in visita. L’area perimetrale alle mura del cimitero pare essere di proprietà comunale. Il parcheggio presenta degrado per noncuranza del verde e della segnaletica».

Si sollecita pertanto l’Amministrazione a riaprire il percorso pedonale tra vecchio e nuovo cimitero, provvedendo inoltre alla manutenzione dell’area di sosta adibita a parcheggio lungo via Costa. Per i residenti del centro è facilmente raggiungibile a piedi, tuttavia numerose famiglie si servono del parcheggio per potersi recare sulle tombe dei propri cari per un momento di preghiera.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA