Schianto col tir e il casco si rompe:
muore a 37 anni davanti all'amico

Giovedì 22 Agosto 2019 di Silvia Sinibaldi

MONDAVIO - Lui che aveva l’energia prorompente del batterista, braccia forti per percuotere i piatti, la grancassa, il rullante, con il ritmo e la musica nella testa ieri pomeriggio correva in sella alla sua Honda Cbr 600 al confine tra l’Umbria e la Toscana. Luca Giuseppe Prima, 37 anni di Mondavio, ha perso la vita in un incidente stradale lungo la statale 71, una strada dell’entroterra nei pressi di Castiglione del Lago. 

Rovinosa caduta sulla Panoramica: ciclista batte la testa e muore sul colpo

Era le 18.20 quando, secondo la ricostruzione degli agenti della polizia stradale di ha probabilmente tentato un sorpasso difficile ed è finito contro l’angolo di un camion. Ha battuto la testa, il suo casco è andato in frantumi ed è morto sul colpo, finendo sull’asfalto già senza vita.
 
«Abbiamo suonato insieme dieci anni, e ora l’ho visto morire...». Poche parole, dense di disperazione. Lo choc di aver visto in pochi secondi l’amico provare prima un sorpasso e poi sbattere violentemente la testa contro un camion. Lo strazio di soccorrerlo e rendersi conto che non è sopravvissuto a quel tremendo impatto. Secondo le ricostruzioni affidate agli agenti della polizia stradale di Castiglione del Lago, diretti dal sostituto commissario Paolo Moretti, Luca era alla guida della sua moto quando, andando in direzione Arezzo, ha iniziato il sorpasso di alcune auto. Un sorpasso che potrebbe essere stato azzardato, al punto da andarsi a scontrare frontalmente con il camion di un’azienda della zona condotto da un 45enne anche lui di Castiglione del Lago. L’impatto è stato tremendo, e non ha lasciato scampo al 37enne di Mondavio. Con la testa, secondo quanto ricostruito dai poliziotti, ha sbattuto contro uno spigolo del cassone del camion: a seguito della botta, il casco che indossava si è rotto e le ferite riportate dall’impatto prima e dalla caduta poi hanno causato la morte sul colpo del musicista. 
I soccorsi
Sul posto immediato l’intervento del 118 di Castiglione del Lago (presenti anche polizia municipale e Anas) ma qualunque tentativo di rianimarlo si è purtroppo rivelato inutile. Luca Prima è stato portato in ospedale a Perugia. Nelle prossime ore dovrebbe essere disposta l’autopsia. A quanto risulta, l’incidente è avvenuto nelle vicinanze di un campeggio e dunque non è da escludere che Prima e l’amico e collega musicista fossero in zona proprio per un concerto o per passare un periodo di relax tra un concerto e l’altro. 
le passioni
Luca era un musicista molto conosciuto a Mondavio ma non solo. In tanti l’hanno visto esibirsi in locali e festival, come all’InRock di Piobbico o al Rock Kiss beer di San Filippo sul Cesano e questa estate anche a San Lorenzo in Campo e condivideva la sua passione con il fratello Alessandro. Nato a Bari viveva da molto tempo a Mondavio, dove si era anche sposato, tanto che nel 2008 si era anche candidato alle elezioni amministrative nella lista di Luigi Lupi. In quello stesso anno, aveva pubblicato l’album “Lose Control” con i Farther Paint, un gruppo nato a Fossombrone nel 1995 in cui Luca era entrato nel 2006. Luca era anche dotato di una bella voce e aveva fatto parte anche del gruppo Cross Over Scrubs.

Ultimo aggiornamento: 17:18 © RIPRODUZIONE RISERVATA