Marotta, il mare si mangia il litorale. Ferrovia minacciata nel tratto fanese

Domenica 17 Novembre 2019
I danni della mareggiata a Marotta
MAROTTA - Emergenza maltempo anche nelle Marche. Un'altra aggressione del mare al litorale da Marotta a Pesaro. L'ultima mareggiata ha inferto nuovi gravi danni alla spiaggia, colpendo con particolare violenza Marotta.

Messa ko la zona compresa tra l’hotel Europa e la piazza dell’Unificazione, già pesantemente colpite dalla burrasca di martedì notte. Tra gli operatori balneari e i proprietari degli stabilimenti e dei chioschi montano la rabbia e il fiato sospeso di fronte a eventi atmosferici sempre meno governabili.

LEGGI ANCHE:
Emergenza maltempo in Italia: frane, esondazioni, tanta neve sulle Alpi. E non è ancora finita. Blackout e strade chiuse

Il mare ha raggiunto la strada, per i tratti esposti per la mancanza di barriere di protezione, si profila una situazione di vera e propria emergenza. Il chiosco dei Vagabondi, transennato per motivi di sicurezza, sembra sul punto di essere inghiottito.

LEGGI ANCHE:
Autostrada del Brennero chiusa a Bressanone: alberi cadono su cavo di alta tensione

Divorata anche tutta la spiaggia di Sassonia di Fano nei punti non protetti dalla barriere. Sul litorale di Arzilla il mare è arrivato sulla passeggiata alle spalle degli stabimenti balnmeari e dei locali. La forte mareggiata ha minacciato anche la linea ferroviaria con le onde che si sono infrante con violenza contro massicciata tra Arzilla e Gimarra.

LEGGI ANCHE:
Fulmine sul campo da calcio durante la partita dei ragazzini: due feriti, gara sospesa

La violenza della mareggiata si è scaricata anche più a Nord, nel tratto di sottomonte. In particolare, a Fosso Sejore le onde hanno raggiunto la pista ciclabile. © RIPRODUZIONE RISERVATA