Ex assessora sposa il geometra collaboratore del padre. L'emozione del sindaco Seri

Lunedì 13 Settembre 2021 di Massimo Foghetti
L'ex assessore Caterina Del Bianco e il geometra Giacomo Caldari

FANO - Doppia festa in Comune: ieri il sindaco Massimo Seri ha unito in matrimonio la sua ex assessora Caterina Del Bianco con il geometra Giacomo Caldari, collaboratore dello studio del padre.

 

 

La cerimonia, alla presenza di genitori, parenti e amici, si è svolta nella sala della Concordia. Caterina era stata fino al 5 ottobre scorso assessora allo sport e alle politiche culturali, poi inaspettatamente decise di dimettersi per dedicarsi all’insegnamento; aveva ottenuto un posto come insegnante di sostegno nella scuola media Padalino, ma evidentemente i suoi progetti contemplavano ben altro, compresa l’aspirazione di formare una famiglia.

Ieri, dunque, la cerimonia ufficiale, con un sindaco emozionato e ben lieto di celebrare il matrimonio di una sua pupilla che aveva scelto a far parte dell’esecutivo anche nel precedente mandato, affidandole le deleghe a politiche comunitarie, smart city, sport, gioco e tempo libero, compito che Caterina aveva svolto con dedicazione e impegno, specialmente quello dello sport, assumendo il non facile incarico di rivedere il regolamento di gestione degli impianti alle società sportive. 


Indossando un vestito rosa impreziosito da un corpetto ricamato, con al collo un filo di perle e in mano un bouquet di fiori dello stesso colore, dolce e gioviale come sempre, Caterina non ha nascosto la sua incipiente maternità; a dicembre infatti nascerà una bimba. Per questo il viaggio di nozze dovrà aspettare un po’, ma non manca nei progetti dei due sposi.

Era destino che Caterina Del Bianco compisse la sua esperienza in seno all’amministrazione comunale, dato che sia suo padre, l’architetto Palmiro Del Bianco, che sua madre, la professoressa Franca Olivi, sorella del responsabile della protezione civile Saverio, sono stati consiglieri comunali. Laureata in architettura ed ingegneria edile a Bologna, Caterina si fece notare per la tesi dedicata al teatro romano di Fano, uno studio tecnico che concorse non poco ad alimentare l’interesse per il recupero di questo antico monumento.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA