Il sindaco imprenditore paga di tasca sua le spese per ristrutturare l'ufficio in Comune

Sabato 26 Febbraio 2022 di Roberto Giungi
Il sindaco imprenditore Massimo Berloni

FOSSOMBRONE - Il sindaco di Fossombrone Massimo Berloni ha eseguito a proprie spese interventi di sistemazione del suo ufficio. Ha provveduto a offrire in donazione al Comune stesso alcuni oggetti che riguardano il pavimento in parquet compreso il montaggio; alcune porte, tendaggi, rivestimenti per divani e piastre radianti infrarossi elettrici. Altri oggetti li ha offerti in comodato, in questo caso si tratta di arredi e apparati per l’illuminazione. Per lui una spesa di 10mila euro.

 

 

Giunta presieduta da Chiarabilli
La riunione di giunta è stata presieduta del vicesindaco Michele Chiarabilli con gli assessori Maurizio Mezzanotti e Federica Romiti, assente ovviamente il sindaco (che è un affermato imprenditore) e, per motivi personali, l’assessore Laura Giombini.

«Ci piace segnalare quanto successo - ha commentato il vicesindaco Chiarabilli anche a nome degli altri assessori - non certo perché vogliamo descrivere il nostro sindaco come una sorta di eroe, ma solo per sottolineare quale sia la sua dedizione e il suo impegno con i quali si caratterizza alla guida di Fossombrone. Non da meno è la sua costante presenza e partecipazione attiva a far fronte ai problemi della nostra comunità con le sue frequenti trasferte in Regione. Credo sia anche il caso di ricordare che il nostro sindaco ha rinunciato anche al compenso che gli spetta come primo cittadino. A noi piace ricordare quello che rimane il suo motto che lo aveva contraddistinto nella campagna elettorale, ovvero “Massimo Berloni sindaco per Fossombrone”, con una sottolineatura fondamentale in quel “per” perché ha rappresentato da subito la precisa volontà di porsi al servizio di tutti con l’intento di far fronte ai problemi e risolverli nel modo più adeguato. Tutto questo senza mai esporsi o cercare pubblicità gratuita. Ripeto che come suoi collaboratori e componenti dell’esecutivo ci sentiamo in dovere di ringraziarlo per quello che fa anche al di fuori del suo mandato specifico».


Quanto si legge nell’atto deliberativo conferma tutto quanto già riferito. In particolare nei passaggi in cui la giunta «ritiene conveniente ed opportuno per l’ente accettare la donazione e il comodato e altresì di dover esprimere apprezzamento e gratitudine nei confronti del sindaco Berloni Massimo». 

Sindaco dinamico
Di diretta provenienza dal mondo imprenditoriale legato alla moda su scala nazionale il sindaco si conferma persona dinamica sempre pronto per un segnale di svolta e di innovazione al tempo stesso per dare gli stimoli necessari a che tutta la macchina burocratica del Comune sia spronata a fare sempre meglio. Si sarebbe portati a dire che si respira aria nuova nel Palazzo a prescindere dai riferimenti particolari e unici. «Insieme al nostro primo cittadino stiamo lavorando a ritmo intenso» tiene a rimarcare Chiarabilli.

«Siamo riusciti a comporre una squadra più che mai intenzionata ad espletare un mandato nella speranza che ottenga risultati importanti. Il clima di collaborazione e d’intesa lo si coglie all’interno di tutto lo schieramento di maggioranza. I settori d’intervento sono tanti, posso assicurare che ce la stiamo mettendo tutta insieme al nostro sindaco». 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA