Vallefoglia, rissa fuori dal locale: coinvolti 20 giovani, poi la fuga

Giovedì 2 Gennaio 2020
Carabinieri al lavoro

PESARO - Dal brindisi alla rissa, il passo è breve. Una notte di Capodanno abbastanza turbolenta quella appena passata a Montecchio di Vallefoglia. Già, perché i festeggiamenti del primo giorno dell’anno si sono trasformati in un violento litigio all’uscita del locale Colosseo di Montecchio. Poco prima dell’alba, il personale della sicurezza privata del locale ha chiesto l’intervento dei carabinieri per quella che, in un primo momento, è stata descritta come «una rissa fra venti persone». L’allarme era alto e in pochi minuti i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile si sono catapultati sul posto. Ma il gruppo, avendo capito che stavano arrivando le forze dell’ordine, si è disperso per evitare guai. Un fuggi fuggi generalizzato con i partecipanti che se la sono data a gambe levate. Infatti all’arrivo dei militari, della comitiva di facinorosi era rimasto solo un giovane. 

Una volta identificato si è capito che era incensurato, nessun precedente con la giustizia. Ma il ragazzo è stato comunque accompagnato al pronto soccorso di Pesaro. Qui, visitato dal personale medico, gli sono state riscontrate lievissime lesioni guaribili in pochissimi giorni e, soprattutto, una pesante intossicazione alcolica. In aiuto alla gazzella dei carabinieri era arrivata anche una volante della polizia, vista la portata che l’evento, in un primo momento, pareva avere. In realtà, a quanto pare, si è trattato più che altro di un litigio fra due giovani che è poi degenerato. Non sono chiari i motivi, ma secondo le prime ricostruzioni si parla di questioni banali che solo l’alcool riesce a ingigantire. Che sia stata una spinta, una parola sbagliata o un’occhiata a una delle rispettive fidanzate, il risultato è stato una baraonda all’uscita del locale in cui sono state coinvolte diverse persone, ma impegnate più che altro a fare da paciere e dividere i due contendenti ubriachi che si sono azzuffati. Quello che è certo è che le indagini andranno avanti, le forze dell’ordine vogliono capire cosa sia successo e vi sono estremi per una denuncia. Sono già state ascoltate diverse persone e si stanno cercando eventuali immagini di videosorveglianza della zona. Non risultano comunque esserci stati feriti perchè non ci sarebbero accessi al pronto soccorso.

© RIPRODUZIONE RISERVATA