Guerra all’abbandono dei rifiuti, nominati 5 ispettori ambientali: ecco quando potranno multare i furbetti

Giovedì 12 Maggio 2022 di Luca Senesi
Divano abbandonato in un fosso a Vallefoglia

VALLEFOGLIA  - Sono stati scelti gli ispettori ambientali per il Comune di Vallefoglia. Cinque figure che gireranno il territorio per controllare, informare e, in caso di necessità sanzionare, i comportamenti scorretti per quanto riguarda la gestione e la differenziazione dei rifiuti. Sindaco Ucchielli e l’assessore all’Ambiente Mirco Calzolari, comunicano infatti di aver provveduto alla nomina di 5 ispettori ambientali aventi le funzioni di “Addetti al controllo” sull’osservanza delle «disposizioni al fine dell’accertamento e della contestazione dei fatti costituenti violazioni ai divieti di cui al comma 1 dell’art. 255 del D.Lgs. 152/2006 che prevede che chiunque abbandona o deposita rifiuti è punito con una sanzione amministrativa pecuniaria». 

 

«Il vigente regolamento dei servizi di smaltimento dei rifiuti urbani ed assimilabili - precisa il sindaco - prevede che all’accertamento e alla contestazione dei fatti costituenti violazione ai divieti di abbandonare rifiuti provvedono i funzionari ed agenti di polizia giudiziaria ed inoltre funzionari e agenti in qualità di pubblici ufficiali, anche appartenenti al soggetto gestore del servizio, incaricati dal sindaco medesimo a cui rispondono». In base a tale disposizione Marche Multiservizi, quale affidataria del servizio di igiene urbana anche per il Comune di Vallefoglia, ha provveduto ad individuare e a formare le figure professionali qualificabili per tali mansioni. Attraverso il decreto n. 2 del 10 maggio ho nominato nello specifico Michele Magi, Lorenzo Sparacca, Vittorio Paci, Caterbo Gurini e Emanuele Balducci quali funzionari “Addetti al controllo” sull’osservanza delle disposizioni in materia di smaltimento dei rifiuti urbani per l’accertamento e la contestazione dei fatti costituenti violazioni alle norme che regolano il servizio. Questi ispettori gireranno il territorio, controlleranno le situazioni di maggior degrado e necessità di intervento e le segnaleranno. Gli stessi però informeranno anche gli utenti su ciò che serve e come si differenziano correttamente i rifiuti. Solo in ultima istanza ci sarà la funzione sanzionatoria. Va ricordato che per il territorio questa figura non è una vera e propria novità dal momento che si tratta dell’estensione del regolamento (estensione approvata all’interno del Consiglio comunale tenutosi nel mese di marzo) valido per l’ex comune di Sant’Angelo in Lizzola, a tutto il territorio di Vallefoglia. 

«Nell’augurare ai nuovi Ispettori buon lavoro - concludono il sindaco Ucchielli e l’Assessore Calzolari - raccomandiamo anche a tutti i cittadini uno scrupoloso rispetto delle disposizioni vigenti in materia di abbandono dei rifiuti per non incorrere nelle pesanti sanzioni amministrative pecuniarie comminate dalla legge e dal Regolamento Comunale».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA