Urbino, kiwi e tamponi: il professor Scoglio si difende dopo il servizio di La7: «Sul Nobel ho tutte le lettere»

Martedì 16 Febbraio 2021 di Eugenio Gulini
Il professor Scoglio a sinistra cerchiato durante il servizio de La7

URBINO - «Mi hanno preso di sorpresa, una specie di imboscata». Il professor Stefano Scoglio fa riferimento alla troupe televisiva di “La 7” che con l’inviato Daniele Bonistalli si è presentata ai cancelli della sua azienda “Blue Lotus”. Raggiunto telefonicamente il nutrizionista ricercatore urbinate ha confermato «di non aver mai dichiarato di essere un medico né tanto meno di dare pareri di un certo tipo come fossi un medico. Sono laureato in Filosofia Ph.D».

 

 

 

Sulla questione della segnalazione di essere stato candidato anche al Nobel nel 2018 «posso esibire tutte le lettere che vogliono – aggiunge Scoglio – Anche le 30 pubblicazioni scientifiche in aree molto importanti e collaborazioni con molti centri universitari italiani e stranieri. La mia formazione è passata per la Middlesex University, University of Toronto, Birkbeck University of London, Miami University e la Carlo Bo. Avevo detto all’inviato che se fosse nata una collaborazione seria con “La 7” non avevo problemi di mostrare, presentare e rivelare tutto quello che desideravano, ma questo passaggio lo hanno tagliato come altri momenti quando ho rimarcato loro che se non fossi stato competente dovevano mettermi a confronto con qualsiasi medico che si sceglievano». 

 

Ultimo aggiornamento: 18:13 © RIPRODUZIONE RISERVATA